Parfums Dusita Paris: un’oasi di tranquillità, gentilezza e gioia

di Andrej Babicky

Nascosto da sguardi indiscreti, al numero 11 di rue de la Sourdière vi è un piccolo santuario, una sosta obbligata per gli amanti dei profumi. Quando si entra nella boutique Parfums Dusita, si viene pervasi da una sensazione di tranquillità e pace. La musica sullo sfondo è una delicata colonna sonora. La luce inonda lo spazio avvolgendolo nel suo morbido abbraccio, invitando a sostare e ad ammirare i flaconi ripieni di liquidi colorati che brillano quasi fossero dei gioielli. Ciò che colpisce maggiormente è la quasi totale assenza di odori forti, che di solito ritroviamo all’entrata di molte profumerie. Come ci viene spiegato in seguito, questo “vuoto” olfattivo è voluto, in modo tale che il visitatore della boutique possa apprezzare appieno ogni fragranza annusandola, prima vaporizzata sul tessuto all’interno degli imbuti di vetro ed in un secondo momento sulla pelle.

Pissara Umavijani, fondatrice del brand, non è un nome che ha bisogno di grandi presentazioni. Lei stessa, con la sua delicata bellezza orientale, ci fa da Cicerone nel suo regno che a me ricorda una via di mezzo tra il salotto di una casa ed una galleria d’arte. Poter sentire le fragranze accompagnate dalle sue parole di lei che legge le poesie del padre, spiegandoci l’ispirazione dietro ognuna di esse, è un’esperienza unica, la quale mi fa capire che quelle di Pissara non sono solo bellissime fragranze, ma dei dipinti olfattivi (ed anche fisici in quanto Pissara accompagna ogni sua fragranza da un suo dipinto) intrisi di poesia e di ricordi.

Be first to comment

Rispondi