Thaler Beautiful Things a Bolzano: e i gusti olfattivi dei consumatori in tema fragranze di nicchia…

 

Quarta generazione per Thaler Beautiful Things, una vera istituzione a Bolzano. Prima profumeria italiana ad aver introdotto sul mercato, nel 1998, le fragranze di nicchia, dedicando ad esse, all’interno del punto vendita, un reparto apposito, e diventando un riferimento per gli appassionati. Negli ultimi anni anni Christian e Flora Kaspareth, quarta generazione alla guida dell’azienda di famiglia, hanno trasformato gli storici spazi in un concept store che ospita anche un lounge bar e un ristorante, per un’esperienza multisensoriale a 360°. 

Curiosa di scoprire le abitudini d’acquisto degli altoatesini, in tema profumi di nicchia, ho intervistato Tina Tzschoppe, responsabile e-commerce, digital marketing e social media content www.thalershop.com

Iniziamo parlando di te e del tuo lavoro. Di cosa ti occupi? Lavoro nel marketing per Thaler Beautiful Things a Bolzano. Mi occupo del digital marketing, dello shop online di Thaler, delle piattaforme social media, sempre col focus sulla nicchia. Le fragranze artistiche sono la mia passione, mi sono specializzata, e quindi mi trovo più che volentieri anche nel reparto nicchia in negozio, soprattutto a Natale, per consigliare e vendere le fragranze.

Qual è la domanda che fanno più spesso i clienti di Thaler in tema profumi? Se le fragranze sono naturali, o sintentiche. Chiedono anche il perché i profumi di nicchia spesso sono unisex…

Che cosa cerca il consumatore di Thaler in un profumo di nicchia? I nostri clienti sono esigenti ed informati, ma molto curiosi, quindi ricercano fragranze uniche, lontane dai luoghi comuni. Fragranze che evocano ricordi o suscitano emozioni.

L’interesse per quello che riguarda i brand di fragranze artistiche é in crescita o la domanda risulta costante?  In negozio abbiamo decisamente più domanda sui profumi di nicchia che sulle fragranze commerciali.

In queste ultime settimane quali sono stati i due profumi, tra le fragranze artistiche, più venduti nel vostro punto vendita e sullo shopping online? Fleur Narcotique di Ex-Nihilo, Micro Love di Jusbox per quello che riguarda le nostre clienti. Gli uomini hanno invece acquistato Vetiver Sensuel di Mancera e Interlude Black Iris Man di Amouage.

Una new entry, tra i brand di fragranze, che via sta dando molte soddisfazioni. Sono diverse. Ex-Nihilo, Eolie Parfums, Jusbox, Widian.

Quali sono le note olfattive preferite dai vostri clienti in autunno? Note calde, avvoltgenti, talcate.

Ci consigli tre fragranze le cui note ricordano le atmosfere autunnali dell’Alto Adige? Decisamente Teint de Neige di Lorenzo Villoresi, Bapteme du Feu di Serge Lutens, Baraonda di Nasomatto.

Che cos’è per te il profumo? Il profumo è una perfetta espressione di me e del mio stile. Porto solo fragranze di nicchia, quelle che mantengono ancora uno stretto rapporto con le materie prime più ricercate.

Primo ricordo olfattivo. Il mio piatto preferito d’infanzia: riso di latte con burro fuso, zucchero e cannella. Non esiste nessun altro odore al mondo che sia in grado di rilassarmi come l’odore della cannella. Profumo confortevole, avvolgente, che odora di casa e serenità. Allo stesso tempo intenso e pungente. Un misto di tradizioni, immagini e ricordi.

Che profumo indossi oggi? Puoi descrivere le emozioni che ti evoca? Oggi indosso Vodka on the Rocks di By Kilian. E’ venerdì, e mi da l’energia giusta per concludere la mia settimana lavorativa; e mi evoca il weekend mood.

Be first to comment

Rispondi