ZhorParfums: il nuovo punto di riferimento a Milano per chi ama i profumi di nicchia

 

Per gli appassionati meneghini di fragranze ZhorParfums é da anni un punto di riferimento, e dopo il cambio di location, da Brera a Via Monte Napoleone 14, anche quello della clientela internazionale, che frequenta la strada dello shopping di lusso nota in tutto il mondo. Un prezioso scrigno quello di ZhorParfums al riparo da sguardi indiscreti e dove gli appassionati, che vengono accolti secondo i diktat della classica ospitalità araba, possono scoprire i brand più esclusivi e le essenze più pregiate, esposte come se fossero gioielli.

Dimenticatevi quindi le classiche profumerie di nicchia, stipate di profumi, e che a volte si permettono di trattare i nuovi clienti con snobismo, facendo valutazioni errate in base alla loro immagine. ZhorParfums é l’antitesi. Uno spazio grande e lussuoso, dove i profumi si fanno anche ammirare oltre che sentire, e con un salottino che invita a rilassarsi e prendersi tempo per la scelta e per confrontarsi con gli esperti pronti ad accompagnarvi in un viaggio olfattivo indimenticabile.

Dietro il concept di ZhorParfums  Zhor Ben Loukilia una donna che piace alle donne: solare, empatica, appassionata del suo lavoro e con i piedi ben ancorati per terra.  Non potevo non intervistarla…

Il primo ricordo olfattivo. Sono nata in una zona del Marocco dove cade raramente la pioggia e la prima volta che ho sentito il suo odore da bambina,  quello che chiamano petricor, ne sono rimasta davvero colpita. E’ diventato uno dei miei odori preferiti tanto che sogno un giorno di creare un profumo che lo ricordi.

Come é nata la passione per i profumi? La passione per i profumi fa parte della mia cultura. Ricordo che da piccola vedevo mia madre applicare dietro le orecchie, prima di uscire, polvere di fiori di garofano emulsionata con poche gocce d’acqua. Era una tradizione, all’epoca molto comune, questo perché nel porgere la guancia per salutare chi si incontrava per prima cosa avrebbe sentito il profumo. Le spezie polverizzate venivano usate, e lo sono ancora, come profumo. Così come la zagara aggiunta all’henné per i capelli.

Qual è il concept di ZhorParfums. L’incontro tra Occidente e Oriente. Abbiamo una selezione  vasta e rappresentativa tra brands di fragranze arabi e occidentali, che nelle loro creazioni tendono a prediligere materie prime della profumeria orientale.

Che tipo di clientela frequenta ZhorParfums? E quali sono le richieste più ricorrenti che vi trovate a soddisfare? E’ una clientela internazionale che cerca l’unicità. Tra di loro ci sono anche diversi appassionati alla ricerca di novità.

Che profumo indossa oggi? Ce lo può descrivere con 3 aggettivi? Si chiama Elixir d’Amour di Parfums d’Elmar. Sensuale, misterioso e avvolgente.

In questi giorni quale tra i profumi del vostro assortimento sta attirando di più l’interesse dei vostri clienti? Il nostro best seller attualmente é Delox di Tiziana Terenzi. Caffé, vaniglia, miele d’acacia, oponax, giacinto e iris reale. Una fragranza molto seducente.

Si avvicina Natale e molti regaleranno un profumo come dono. Da esperta potrebbe dare dei consigli ai nostri lettori su come si sceglie un cadeaux profumato? La regola é: mai regalare un profumo se non si conosce bene la persona a cui lo si dona, perché il profumo é molto personale. Se proprio si vuole fare questo genere di dono meglio informarsi su quello che generalmente indossa la persona a cui è destinato e da li si può cercarne uno alternativo che abbia delle note olfattive simili. Come fanno di solito i nostri clienti quando acquistano un profumo per le mogli, per prima cosa ci indicano la fragranza indossata dalle consorti, anche se poi finiscono poi per scegliere quello che piace di più a loro.

Progetti futuri? Sto lavorando al lancio del mio profumo, che però non si chiamerà Zhor, ed é ispirato a Milano e Marrakesh.

Be first to comment

Rispondi