Beauty routine coreana: Lilin Yang, founder e co-proprietaria di Miin Korean Cosmetics

Lilin Yang: imprenditrice cinese, fondatrice e co-proprietaria di Miin Korean Cosmetics, ci racconta la sua minuziosa routine di pulizia della pelle… Leggete e fate tesoro dei suoi consigli!

di Angela Croce

Originaria della provincia cinese di HuBei, a soli 32 anni, Lilin Yang è una figura di spicco nel settore beauty. La sua idea vincente? Avere soddisfatto un desiderio (e un’esigenza) femminile a cui nessuno altro aveva pensato prima. Durante i suoi numerosi viaggi, infatti, Lilin ha potuto constatare quanto i cosmetici coreani fossero ambiti e apprezzati dalle donne di tutta l’Asia che, per acquistarli, facevano ore di coda davanti ai negozi. Lilin era sicura che se solo le europee avessero potuto provarli,  li avrebbero voluti acquistare a tutti i costi.

Nasce così nel 2014 il primo negozio Miin Korean Cosmetics a Barcellona, segue a due mesi di distanza l’apertura dell’omonimo sito di shopping online e, nel 2015, del punto vendita nel centro di Madrid, a cui se ne sono aggiunti altri in giro per l’Europa, compresa Milano, dove Lilin, dopo un attento e scrupoloso scouting cosmetico, ha portato il meglio dei “brand coreani”. Ovviamente, la ricerca di nuovi marchi continua… senza sosta!

Appena sveglia che cosa fai? Segui qualche rituale speciale? Per svegliarmi uso semplicemente un velo di tonico spray fresco. Verso una piccola quantità di Beauty Water di Son & Park (è uno dei prodotti cosmetici coreani più premiati al mondo) su un dischetto di cotone e poi lo passo sul viso, il collo e il decolleté con movimenti circolari. Serve a detergere, tonificare, esfoliare e idratare, il suo pH 5 rende questo cosmetico multiperformance adatto a tutti i tipi di pelle, anche alle più sensibili. Ed eccomi pronta ad affrontare una giornata meravigliosa!

Parlaci della tua doppia-cleansing routine …Penso che un’accurata pulizia della pelle sia molto importante per mantenerla radiosa e in buona salute, e le coreane sono un esempio lampante. Così anch’io ho adottato la doppia detersione. Rimuovo il makeup con Cleansing Orange Sherbet di Aromatica, un balsamo con estratto di arancia e olio di babassu, come primo step. E’ un prodotto vegano che si può usare su tutto il viso incluso il contorno occhi, non dà irritazioni ed è per tutti i tipi di pelle. Lo massaggio sul viso per qualche secondo, poi lo risciacquo con acqua oppure lo elimino con un dischetto di cotone. Fatelo anche voi così potrete constatare quanto trucco riesce a togliere. Adoro il suo profumo molto fresco. Dato che ho la pelle secca, come secondo step, ho scelto Rich Moist Foaming Cleanser di Klairs che riequilibra il mio pH cutaneo. Non solo pulisce ma è anche idratante. Si applica sul viso bagnato con movimenti circolari. Partendo dalla fronte si scende alle guance, poi al naso, al mento e infine alcollo. Concentratevi un po’ di più sulle aree che vi sembrano più sporche. Di solito il naso richiede più attenzione visto che ci sono più punti neri proprio lì.

Una volta alla settimana faccio una maschera purificante  (all’argilla o al carbone), per esempio Sparkling Mask di Shangpree, in seguito applico una maschera idratante, come Everyday Bouncy Facial Mask che lascio in posa max 20 minuti, e se volete potete evitare di risciacquarla. Mi piace anche la maschera bio Sea Daffodil Hydro Charge Mask di Aromatica: a base di estratto di giglio di mare dalle numerose proprietà cosmetiche. Illumina e uniforma il colorito, previene e attenua le macchie cutanee. Contiene anche ceramidi, che creano una barriera protettiva che “conserva” l’idratazione ed estratti di cellulosa dalla pianta di eucalipto che fanno assorbire meglio tutti gli altri ingredienti. In questo periodo sto usando anche una spugna Konjac per pulire la pelle più in profondità.

Utilizzi di solito prodotti della stessa linea oppure preferisci cambiare? Dipende, non uso sempre le stesse cose, mi piace testare le novità e mi piace anche creare combinazioni di diversi prodotti su misura della mia pelle.

Quali prodotti coreani consiglieresti di provare a una follower di Beauty Scenario come primo approccio alla doppia pulizia coreana? Senz’altro Cleansing Orange Sherbet di Aromatica che uso anch’io, poi Gentle Black Deep Cleansing Oil di Klairs, struccante a base oleosa oppure Tea Tree Cleansing Water di Benton, un’acqua detergente per tutti i tipi di pelle. E ancora, Rich Moist Foaming Cleanser di Klairs pelli secche e sensibili; Moisture Cleansing Foam di 11 Village Factory (per tutti i tipi di pelle e Tee Tree Balancing Foaming Cleanser di Aromatica per pelli grasse.

Il tuo breakfast prevede cibi o succhi che possono favorire la detossinazione della pelle? Se sì, quali?
Si, di solito bevo succhi di frutta e verdura naturali al mattino, uso di preferenza: arancia, kiwi, cetriolo, pomodoro, mela. Ma a volte mi limito a usare solo frutta di stagione.

Come ti rilassi prima di andare a letto? I-phone, I-pad… tutto spento? Oppure sempre connessa? Bevi una tisana o ascolti musica?
Bevo del tè oppure leggo un libro, ma onestamente la cosa più rilassante per me prima di andare a letto è fare una maschera in tessuto. Quasi un rito per propiziarsi un nuovo giorno meraviglioso.