Beauty routine: Guia Rossi, giornalista

Alla scoperta della beauty routine di Guia Rossi, giornalista. I prodotti che ama e quelli di cui non può fare a meno

Architetto mancato, giornalista professionista freelance e web editor di moda e design con incursioni nel mondo dei viaggi, del cibo e cultura, di cui è molto appassionata. “Ho un debole per la moda e la cultura delle immagini. Scriverne poi è stata una conseguenza naturale. Sempre più convinta che a fare la differenza sia il Come e non il Quanto. Sono nata a Genova, sono poi diventata milanese per vocazione e mi divido tra il lavoro che amo nell’editoria e l’insegnamento di materie di moda. Ho una dipendenza viscerale dalla carta, ne accumulo senza accorgermene, perché tutto di lei regala ispirazione. Packaging e cartoleria sono le mie debolezze segrete. Nel pochissimo tempo libero adoro scovare posticini nuovi dove assaggiare e bere quello che ancora non ho provato. Se il Giappone è la mia seconda casa, il mare è il paradiso, e tornarci mi rigenera. D’altronde al mare ci sono nata. Questa é la mia beauty routine”

Un succo detox o una tisana che amo bere. Betulla e finocchietto, per stimolare la circolazione e aiutare la digestione. E poi, il profumo del finocchietto mi ricorda le estati soleggiate di Favignana.

Il profumo per me…È il respiro della pelle, ed è meraviglioso riconoscerlo nelle persone che amo.

Profumo preferito. Indosso 34 Diptyque, per adesso il solo che riesce a esprimersi sulla pelle rispettando la mia personalità. Si tratta di una fragranza che racconta di un luogo preciso, l’odore della boutique originaria della maison francese al numero 34 di boulevard Saint Germain. La prima volta che l’ho indossato è stata sorprendente realizzare quanto le sue note speziate, ambrate e boisé dei mobili e dei kilim, mi appartenessero così tanto. In estate, però, preferisco acque profumate, come You First alle foglie di pomodoro e fiori d’arancio, o Tranquillity di Comfort Zone, un’acqua per il corpo odorosa. Riescono con poco a portarmi da un’altra parte. Sono fragranze più leggere che mi accompagnano durante le lunghe giornate calde.

La mia casa profuma di…Possiedo tante candele ma non ne accendo nemmeno una per il dispiacere di consumarle. Però le annuso di nascosto. Le più sniffate al momento sono al pompelmo & muschio e allo zenzero & pepe nero di Pomandère Living. A seguire mi faccio coccolare dall’aroma del talco di una bella candela Bellora.

Un rito prima di coricarmi. Crema mani e piedi anche in estate. Non posso tollerare di avere i talloni screpolati e mani secche. Ho appena iniziato a usare il Gel Para Pés e Pernas Cansadas di Granado Pharmacias, brand brasiliano storico (1870) con un packaging e labelling delizioso. È a base di estratti di hamamélis, ginko biloba e castagne d’India. Per le mani, invece, adoro il tubetto crema all’olio d’oliva e gelsomino di Panier des Sens.

Cosa faccio per mantenermi in forma…Cammino molto. Anche se ho la patente non guido, ho paura del traffico isterico milanese. Pratico yoga da anni una volta a settimana e quando posso nuoto e faccio snorkelling. Basta?

Dieta o non dieta..Assolutamente no! Adoro il cibo e le sue infinite declinazioni. Ci provo a prendermi delle pause-detox, ma non sempre riesco a protrarle a lungo! Buoni propositi? Aumentare la frutta fresca di stagione anche se preferisco di gran lunga la verdura.

Come mi rilasso. Leggendo, guardando film e viaggiando. Quando ho del tempo free non riesco a non sfogliare un giornale senza ritagliare, appuntare, approfondire. Sarà davvero un rilassamento?

Rossetto preferito. 955 Craving Coral di Maybelline New York. Con questa tonalità di rosso, luminosa e matt, sento di definire le mie labbra piuttosto sottili senza indurirle visivamente. E poi mi ricorda lo stile degli anni 50, quando le pin-up sorridevano ammiccanti con quella dentatura smagliante e labbra rosse golose.

Smalto preferito. Non indosso spesso lo smalto sulle mani, ma quando sono in vena mi diverte stendere sulle unghie Turin It Up di Orly, un’esplosione alla Pollock di micropaillettes colorate. Piccole tele astratte. Diversamente, per collegarmi al rosso del rossetto, vado sul sicuro con Big Apple Red di OPI. Oppure in nude di Essie, il Ballet Slippers.

I prodotti di makeup che uso. Nella mia essential list non manca una base nutriente. Cambio spesso, ma adesso sto usando Cellular Anti-Age di Nivea, un filler in perle da applicare giorno e notte. A seguire uso il blush per sostenere la buona salute di zigomi e applico il mascara Cinema Couture di L’Oreal. Una matita occhi per intensificare lo sguardo la sera. La mia è Kajal Eyeliner 05 di Dr. Hauschka.

Non potrei mai rinunciare… Al blush sulle guance. Senza le gote da Biancaneve non sono io. Da sempre uso Smoldering Plum di Clinique, ha una formula molto delicata, leggera, ricca di pigmenti per un risultato luminoso perfetto.

Un disastro beauty. È strano ma non me ne viene in mente nessuno. Nell’ambito beauty e nella cura di pelle e capelli non mi butto mai alla cieca. Prima di provare qualcosa, mi documento sino allo sfinimento.

Per il mio viso uso…Passando tante ore davanti al monitor del computer, provo a dare sollievo al contorno occhi con un massaggio delicato con il roll-on 7.9 di Yves Rocher. Funziona! Quando ho le labbra screpolate mi concedo uno scrub goloso di The Kiss di Lush al sale marino fino, zucchero e olio di cartamo. Ho provato il gel peeling alla rosa di Daiso preso in Giappone: è fresco e lascia la pelle davvero compatta e pulita.

Per i capelli invece….Ho i capelli sottili e il momento dello shampoo è, per me, una vera ossessione beauty. Con i prodotti greci di Apivita, mi trovo benissimo. Propoline è uno shampoo alla lavanda e miele per pulire cuti delicate come la mia. Curo le doppie punte con DP di Prokrin Elements, un siero anti doppie punte. Li nutro poi con Phytoelisir di Elgon, un olio latte leggero no-rinse con olio di melone del Kalahari, in grado di regalare alla chioma maggiore lucentezza e uno splendido effetto anti-frizz e anti-statico. E per non stressarli con lavaggi troppo frequenti uso lo shampoo secco di R+Co, Death Valley.

I prodotti che uso per il corpo. Ho cominciato da poco a usare Mio, Skin Fit for Life, un body serum tonificante che applico dopo la doccia, aiuta a mantenere elastiche anche le parti più ostiche e secche come i gomiti e le ginocchia. Dopo le abbuffate di sole, durante l’estate, vaporizzo sul décolleté Moisturizing Spray Harmonizing di Susanne Kaufmann. Le proteine della seta e gli olii essenziali dei noccioli di frutta che la compongono idratano e rinfrescano. Inoltre è un ottimo primer anche per il make-up. Infine provo a combattere l’odiosa buccia d’arancia con una crema anti cellulite, una microemulsione fisiologica a cristalli liquidi specifica che si chiama CelluHiTech di Dermophisiologique.

Una mania beauty. Le maschere express usa e getta. Tra quelle che ho comprato durante i miei viaggi in Giappone e le novità che mi portano le amiche dai loro viaggi, non me ne perdo una. E poi c’è il packaging, che dà grande soddisfazione. Tra tutte, Boscia, Magie Lab e The Face Shop.

Un cibo che mi fa sentire bene.. Un dolce sempre. Sono un’inguaribile golosa. Poi ci sono i limoni, lo zenzero, le olive taggiasche e i formaggi di capra.

Nel muo frigo non manca mai…Limoni, verdura mista e qualche bevanda curiosa da provare.

Un sito dedicato al beauty che seguo…Curioso nel nuovo ecommerce plentyness.com, un luogo dove sì fare shopping di prodotti beauty e lifestyle ma anche di ispirazione e approfondimento delle tematiche di wellbeing e organics products.

Tra comprare in profumeria oppure online preferisco…. Mi ritengo all’antica, lo scambio vis à vis ha ancora il suo fascino. Specialmente quando si tratta di acquisti beauty. Preferisco decisamente farli in profumeria, in erboristeria o in Spa a fine trattamento.

Cosa manca secondo me alle profumerie italiane. In Italia credo manchino le idee per visual nuovi e moderni, leggeri e pratici nel mostrare ai clienti sia i prodotti main stream, sia le linee di ricerca.

Che cosa mi piacerebbe trovare in profumeria. Personale più preparato. Troppo spesso le assistenti alla vendita vogliono piazzare a tutti i costi, anche a occhi bendati.

L’argomento che mi appassiona di più in tema beauty. Skincare viso e corpo. La nostra pelle è un involucro importantissimo. Volergli bene fa bene anche a tutto il resto.