Beauty Routine: Leila Palermo

La proprietaria di Next Agency, agenzia di consulenza, comunicazione e pubbliche relazioni ci svela la sua beauty routine

Leila Palermo ha un’indole curiosa e un occhio attento e allenato nello scoprire nuovi talenti, molti dei quali, grazie a lei e alla sua squadra, sono diventati famosi. Nella sua agenzia milanese di consulenza, comunicazione e relazioni pubbliche Next Agency sono concentrati brand iconici come Repetto e Dr. Martens, designer di culto come Fausto Puglisi e giovani emergenti talentuosi. Ecco la sua beauty routine.

Un succo detox o una tisana che ama bere. Tè verde jasmine, detox di kusmi e, ultimamente, acqua di cocco.

Profumo preferito. Ora non ne uso più salvo ogni tanto Verte Violette di Artisan Parfumeur. In passato invece ho amato molto Shalimar di Guerlain.

Primo profumo che ha comprato. Me lo regalò mio nonno, era Charlie di Revlon e poi Anais Anais di Cacharel.

L’essenza per la casa preferitaFiguier di Diptyque.

Un rito prima di coricarsi. Immancabile tisana e poi qualche minuto di manutenzione: Eight Hour Cream di Elizabeth Arden sulle labbra, Huile Prodigieuse di Nuxe su mani e unghie e poi, una volta alla settimana, un automassaggio al viso che ho imparato da un tutorial trovato sul web, con olio di Argan puro.

I prodotti beauty indispensabili. Per il make up, d’inverno una BB Cream e in estate un autoabbronzante leggero. Come mascara They’re Real! di Benefit e matita o eyeliner di MAC. Rossetti mat di MAC o NARS.

Cosa fa per mantenersi in forma? Cammino appena posso e poi palestra con bagno turco e idromassaggio almeno una volta (sigh!) alla settimana… nel weekend in bici.

Segue una dieta? Ne ho seguita una e adesso cerco di mantenere delle buone abitudini: pochi carboidrati, cibi freschi e poco conditi e molta acqua.

Quante volte si guarda allo specchio? Praticamente solo al mattino.

Rossetto preferito. Ultra mat, MAC o NARS.

Smalto preferito. Viola copiativo ‘Sexy Divide’ di Essie, rosso ‘Red my fortune Cookie’ di Opi, Kiko.

Bagno o doccia? Doccia forever! Con finale caldo-freddo sulle gambe e i piedi.

Nella sua beauty routine qual è il prodotto al quale non rinuncerebbe mai? Un fluido mat idratante come quello di Sensai oppure Aesop.

Un disastro beauty. Aver scoperto troppo tardi l’importanza dello specchio a ingrandimento! Da ragazzina invece usavo il fondotinta coprente tipo pan-cake.

Crema viso must-have. Cambio spesso, ma non amo le creme troppo ricche.

Una mania beauty. Un disegno perfetto delle labbra fatto solo col rossetto, preferibilmente mat. Sono in grado di applicarlo benissimo anche senza lo specchio. Lo smalto in tutti i colori.

Un cibo che la fa sentire bene. Hamburger e chips, pizza, noodles e gelato al the verde… un comfort food come il tè con i biscotti.

Gli indirizzi beauty preferiti. Mi piace sperimentare, per cui spesso cerco marche nuove all’estero. A Milano Aesop lo compro da l’Olfattorio, mentre i prodotti per i capelli di Aveda alla malva, da Excelsior Milano. Bagno turco e idromassaggio li faccio alla SPA del Virgin Active, dopo lo sport, e all’aeroporto un acquisto da Kiko è immancabile: ci sono sempre prodotti e colori nuovi.