Beauty Routine: Letizia Briccolani, make-up artist

“Sono la Leti, sono toscana e vivo da 20 anni a Milano dove ho scelto di trasferirmi per seguire un corso di make-up, e dove svolgo il lavoro che ho sempre desiderato per la tv e la moda. Durante il lockdown ho iniziato a postare make-up tutorial sul mio account Instagram @laleti.makeup. Mi piacerebbe riuscire a consolidare questo aspetto di divulgatrice della bellezza. Amo dare consigli, suggerimenti, informare sulla bellezza e magari ispirare qualcuno. Questa è la mia beauty routine”

Ho una pelle normale tendenza a secca e che si squilibra facilmente se uso troppi prodotti o do troppi input. 

La mia beauty routine. Anche se nessuno mi crede la mia beauty routine si fa prima ad eseguirla che a descriverla perché è molto simile a quella coreana quindi come molti passaggi. Escluso per l’sfoliazione e la maschera, che invece di farle quotidianamente le faccio diventare settimanali, e sostituisco con altri 2 passaggi. La maggioranza dei prodotti sono quasi sempre Renophase, si trovano in istituto e vengono consigliati da un’esperta. Più sono efficaci e più occorre fare una giusta diagnosi alla pelle. Ovviamente non resisto dallo sperimentare e quindi ho sempre un gran mix nel mio bagno che a volte mi si ritorce contro , portando squilibri alla pelle.

La sera : Doppia detersione con olio struccante Uriage rimosso con un pannetto in microfibra. Poi latte detergente con gluconolattone di RENOPHASE per pelli secche e sensibili, rimosso con altro pannetto in microfibra. Con dischetto di cotone passo Luce Liquida di Veralab, poi metto siero Retinonix di Valetudo, contorno occhi Future Solution di Shiseid, poi soft cream La Mer, spesso Slip Sleeping Mask di Laneige. Concludo con siero ciglia Revitalash e Elisir Sopracciglia Jcool brows. Una volta alla settimana faccio una purificazione con Osmoclean di Esthederm ed una Water Sleeping Mask di Laneige. Al mattino invece sempre latte detergente, tonico Eudermine di Shiseido, gel siero al collagene Resultime, Creme RENOPHASE ai proibitici. Proseguo con contorno occhi e protezione solare contro iperpigmentazione di Esthederm. Tradotto in consigli pratici do 2 diversi input alle mosse mattutine e serali: alle prime affido idratazione, protezione, luminosità. Alla seconda rigenerazione , esfoliazione, nutrimento.

I prodotti di makeup indispensabili. Se il ciabattino va con le scarpe rotte, la truccatrice va con 4 prodotti in croce! Almeno io! In genere mi trucco poco, sono della filosofia che less is more, e che la bellezza della pelle possa già aiutare molto. Quindi in primis mi dedico a questa e poi uso qualcosa tip: un mix segreto di 2 gocce di olio di maracuja di Tarte +illuminante (Wonder Glow Instant Soft Focus di Charlotte Tilbury) + Aqua Foundation di Becca color Porcelain, il tutto applicato con spugnetta Beauty Blender umida e tamponata, per una stesura impercettibile ! Radiant Creamy Concealer 2.5 di Nars perché le occhiaie sono veramente da coprire bene, senza appesantire la zona però! Massima attenzione alle sopracciglia: disegno i peli mancanti con la Brow Microfilling Pen e fisso con una passata di Brow Setter tutto Benefit. Desidero un effetto selvaggio ma rigoroso, diciamo un finto wild.

Tra le mie cose ho sempre un pezzo vinitage o come spesso dico: delle guerre puniche! Per me è blush Peach in crema (consiglio per pelli secche e/o mature) di HM che orami sta per finire. Quando non faccio la laminazione alle ciglia (che mi aiuta a sollevare l’occhio nella parte finale ) uso sempre il piegaciglia rigorosamente Made in Japan. Le soluzioni arrivano da dove il problema è più sentito, il mio è di Shiseido. Poi arriva il mascara: su occhio easy mascara più allungante con effetto moderato (Disturbia di Givenchy); se invece ho truccato anche gli occhi, ne uso uno più volumizzante e infoltente per effetto wow (Legendary Lashes Volume 2 di Charlotte Tilbury. Sulle labbra uso un lip balm e poi metto la mascherina , oppure uno dei Couture Balm dì Givenchy, nei toni neutri o appena rosati che posso abbinare alla matita Natural di NYX, la mia preferita su di me.

I prodotti per la cura del corpo e capelli. Per il corpo oltre che usare sempre la protezione solar,  stare all’ombra e se posso e vestita uso creme idratanti semplici, a cui unisco sempre della tintura madre di olio di neem biocertificato. Per i capelli dal momento che i miei sono decolorati uso prodotti molto ristrutturanti e anti giallo di  Oribe. Come maschera veloce sotto la doccia applico 3 minute miracle di  Pantene. Come spray districante -leave in, prima dell asciugatura  uso Regeneration di Cotril. Come tocco finale sulle punte più secche uso L’Huile Cheveux di Hair Rituel Sisley. Sono utili  a per chi ha capelli spessi, decolorati quindi da idratare e rigenerare! 

Il prodotto al quale non rinunerei mai nella mia beauty routine. Dagli anni 90 con furore, quando ancora non c’erano social o shopping on line. Rientrando da Londra non potevi non portare scorte di Carmex a casa ! Questo balsamo ristoratore per le labbra è la mia copertina di Linus, è sempre in borsa e in ogni mio make-up kit. Ovviamente per me ha del miracoloso ma non escludo possa essere suggestione .

Brands che ho scoperto ultimamente. Augustinus Bader, Aurelia Skin care , Glow Recipe, Tula, Ren Skincare, Elemis.

Un brand di cui ho sentito parlare e vorrei provare. I trattamenti del dottor Obagi.

Mania beauty.  Pettinare spesso le sopracciglia e disegnarle anche se sto in casa, o prima di andare a letto. 

Se fossi costretta ad usare un solo prodotto per un anno…sarebbe sicuramente un olio, sia perché ho la pelle secca, e anche i capelli ultra trattati quindi secchi,  sia perché amo molto la sensazione che per me è di comfort e non fastidio. Tipo Huile Prodigeuse di Nuxe.

Il mio profumo: Distinguo i profumi per estate e inverno. In estate la mia pelle fa scaldare molto le note olfattive e quindi finisco per scegliere delle colonie più leggere e fresche come: Eva di Officina Santa Maria Novella e Hierba de Ibiza, che acquisto esclusivamente ad Ibiza. I miei preferiti invernali sono Hermann A Mes Cotes Me Paraissait Une Ombre di Etat Libre d’Orange. Laine de Verre di Serge Lutens. Oyédo di Diptyque una recente scoperta. Sono fragranze unisex, non amo le caratteristiche classiche dei profumi femminili e i bouquet fioriti quindi è più difficile trovare un profumo femminile che mi piaccia 

Tra i femminili scelgo: Nuit de Tuberose di L’Artisan Parfumeur. Rubia Sucrée di Francesca dell’Oro. Izia, di Sisley. Il profumo per me deve avere una caratteristica “irritante “ quel qualcosa che ti attira mentre tu avresti giurato di no! 

Assumo regolarmente Aloe ogni mattina proibitici, un mix di vitamine e vitamina C. Solitamente sono di For Ever Living. 

Tra profumeria e online? In teoria in profumeria perché adoro toccare e provare tutto, ma dato che in questo momento non si può ed è meglio ridurre le uscite, allora vado per l’online.

Cosa vorrei trovare in profumeria. In situazione normale esperte di ogni brand di make-up e skin specialist. 

Mi documento su Instagram dove seguo direttamente i vari brand, che in genere scopro attraverso make up artist internazionali, che ovviamente usano diversi prodotti per preparazione al make-up. Curioso tra le novità coreane su: miloon_official 

 

Be first to comment

Rispondi