Beauty routine: Linda Patavino

La beauty routine di Linda Patavino, Business Lawyer. I prodotti che ama di più e perché…

di Lucrezia Morleo

Un bicchiere di vino sorseggiato lentamente e in tutta tranquillità, preferibilmente a casa, è la ricetta anti-stress di Linda Patavino, business lawyer. Da anni a Milano, vive la metropoli con allegria e combatte con sottili armi di resistenza passiva la sua personale battaglia all’iperattivismo inconcludente. Le piace mangiare bene e accoglie spesso a casa i suoi amici, proponendo le ricette nuove che sperimenta di volta in volta. Oltre che in cucina, sfoga il suo lato creativo nella pittura con colori netti e vivaci. Coltivare “la zurla” (termine di origine incerta, ci spiega, per definire un atteggiamento scherzoso e leggero) e sorridere molto sono alcuni degli ingredienti della sua bellezza, che coltiva quotidianamente, con discrezione e senza eccessi. Ecco la sua beauty routine.

Un succo detox, té o una tisana che ama bere. Preparo personalmente un infuso con zenzero, limone, anice e una stecca di cannella, che lascio bollire per qualche minuto.

Profumo preferito.  Amo la tuberosa fin da quando ero piccola! Ho iniziato con le essenze di profumo dell’Erbolario e da tredici anni uso Carolina di Mazzolari. Mi piace molto, ma ormai sono così abituata alla fragranza che non me la sento più addosso.

Essenza per la casa preferita. Mi hanno regalato il profumo d’ambiente di Jo Malone Basil & Verbena Living Cologne, che, devo dire, mi ha conquistato. È davvero gradevole. Poi, anche una candela Orange Blossom, sempre di Jo Malone.

Un rito prima di coricarsi. Rigorosa pulizia del viso e crema.

Cosa fa per mantenersi in forma? Nuoto, pilates e lunghe camminate!

Segue una dieta? Diete, mai, anche perché non sarei in grado di mantenerne una. Cerco solo di avere un regime alimentare sano nel quotidiano.

Come si rilassa? Frequenti bagni caldi con musica e candele.

Quante volte si guarda allo specchio? Solo prima di uscire.

Rossetto preferito. Il mio preferito è uno della linea Rouge Allure di Chanel, in Captivante, non lo vedo in giro da qualche giorno, credo sia nascosto in qualche borsa. Trovo molto buoni anche quelli di Lancôme. In genere, preferisco i toni caldi e naturali.

Smalto preferito. Da quando l’ho scoperto, non posso fare a meno di Red Tango di Estée Lauder: colore meraviglioso, ottima qualità e, soprattutto, si stende benissimo. Anche Lacquered up di Essie!

I prodotti di make-up che porta sempre nella sua borsa, quelli da cui non si separa mai. Ho sempre un rossetto e un lucidalabbra a portata di mano.

I prodotti per la cura del corpo e dei capelli. Per la cura del corpo uso la crema Cetaphil e l’olio di mandorle, ma, per profumarlo, scelgo creme e bagnoschiuma alla tuberosa di Mazzolari. Dimenticavo… Olio Rilastil, ottimo sia per il corpo sia per il viso. Per quanto riguarda i capelli, sono diventata una devota dei prodotti Nashi perché non me li appesantiscono e adoro il loro profumo. Insomma in generale li trovo eccellenti, hai proprio l’impressione che te li nutrano.

Bagno o doccia? Bagno, nessun dubbio.

Un disastro beauty. Una volta, accendendo una sigaretta al liceo, mi sono bruciata tutto il ciuffo di capelli e un’altra, invece, non trovavo l’accendino e avevo deciso di accendermene una al fornello…ho bruciato le ciglia. Insomma, un’altra conferma che le sigarette fanno male!

Crema viso feticcio. In realtà le vario ciclicamente perché penso che le stesse formulazioni dopo un po non facciano più effetto. Non ne ho una preferita, per ora.

Una mania beauty. Nessuna in particolare.

Un cibo che la fa sentire bene. Un bicchiere di vino.

Cosa non manca mai nel suo frigorifero. L’insalata.

Gli indirizzi beauty preferiti della sua città. Per i trattamenti regolari cambio spesso in realtà e preferisco fare molte cose anche a casa. Sono convinta che per rigenerarmi mi basti andare fuori città in mezzo alla natura: al ritorno ho una pelle splendida.