Beauty routine: Luca Gonzini

Alla scoperta della beauty routine dei gentlemen italiani: Luca Gonzini, creatore del brand di smalti Fedua Cosmetics

Luca Gonzini aveva una carriera già pronta nel colorificio storico di famiglia, nel bresciano, ma ha preferito buttarsi in una nuova avventura, sempre legata al mondo delle “vernici”. Forte del suo intuito da imprenditore, dei sui studi in Economia e Management, e diverse esperienze all’estero, ha creato una nuova linea di smalti Fedua Cosmetics che nel giro di pochi mesi dal suo lancio é diventata un cult, contesa dalle profumerie di tutt’Italia, unica linea di smalti all’interno degli Atelier di Aldo Coppola. Ma cos’ha di speciale questo nuovo brand beauty tutto italiano? Un mix irresistibile fatto dal packaging geniale, un barattolo di vernice, la formula effetto gel ma 5-FREE (Formaldehyde, Formaldehyde resin, Camphor, Toluene, Dibutyl phthalate) e colori di tendenza. Ad aiutare Luca la sua fidanzata, la modella Serena Archetti, che capta le tendenze nel mondo della moda e tra le modelle. La collezione Fedua Cosmetics è disponibile in profumerie e farmacie selezionate, e nella sezione di shopping on line del sito.

Un succo detox, té o una tisana che ama bere.  Il te’ verde, assolutamente. Le sue proprietà antiossidanti ed i benefici allo spirito sono immediati. Ne ho vari e di diversi brand ma il migliore rimane una busta che mi hanno regalato e che arriva direttamente dalla Cina. Un vero toccasana, da assaporare rigorosamente senza zucchero! Lo bevo persino dopo una cena a base di sushi.

Il profumo preferito, e perché le piace.  Sono amante dei profumi particolari e che mi ricordano esperienze passate. I profumi legnosi sono i miei preferiti ed anche riguardo le fragranze usate, tendo sempre a scegliere quelli che mi suscitano un ricordo.

L’essenza per la casa preferita. Mi hanno regalato tempo fa un profumatore d’ambiente di Quintessence, maison parigina, al profumo di fico e che ora uso quotidianamente. Mi ricorda, giusto perché adoro i profumi evocativi, un albero di questo buonissimo frutto, enorme ed imponente, che c’era nel mio giardino di casa quando ero bambino e che a settembre rilasciava sempre questo profumo stupendo ed emozionante. Era il segno che l’estate stava finendo. Tutt’ora, quando sento questo profumo, il pensiero va a quei momenti di giovinezza e spensieratezza.

Un rito prima di coricarsi. Beh, lavarsi il viso quotidianamente con un detergente poco aggressivo è un’abitudine che mia madre mi ha insegnato già in tenera età. Per mantenersi giovani più a lungo possibile bisogna prendersi cura di sé fin da piccoli.

I prodotti beauty indispensabili. Ho un beauty case da viaggio sempre pronto che utilizzo quando devo andare all’estero, di cui non posso fare a meno. Riguardo lo shampoo, utilizzo i prodotti del brand inglese Philip Kingsley, poco conosciuto in Italia ma famoso nel mondo per essere un tricologo di fama mondiale ed inventore di una maschera per capelli per Audrey Hepburn e della sua omonima linea. Saponi e doccia schiuma, La Maison de Savon de Marseille. Adoro il profumo e mi ricorda i miei primi viaggi in Costa Azzurra e Provenza, luoghi a me tanto cari. Riguardo le creme, ho scoperto da poco il brand svedese Estelle & Thild, un prodotto completamente biologico ed eco certificato, nato dall’amore di una madre per le sue figlie (che si chiamano, appunto Estelle e Mathild). Infatti, la fondatrice, creò inizialmente queste creme per loro. Erano, e sono, talmente valide che questa signora ne ha fatto poi anche un business. Sono convinto che anche in Italia, sentiremo a breve parlare molto di più di questo brand.

Cosa fa per mantenersi in forma? Rigorosamente palestra tre volte a settimana. Amo la buona cucina e non i sensi di colpa.

Come si rilassa?  Quando ho tempo, mi rilasso nella SPA della palestra Virgin in cui sono abbonato. Diciamo che almeno una volta a settimana mi tengo un’ora libera dopo la palestra. Poi ovviamente le cene con gli amici con un buon bicchiere di vino. Quello direi che è un toccasana.

Quante volte si guarda allo specchio? Dipende da quanti specchi ci sono.

Bagno o doccia? Bagno in inverno e doccia l’estate.

Un cibo che la fa stare bene. Un piatto di cruditè ed a seguire un branzino al sale con un filo d’olio d’oliva toscano. Il tutto unito da un buon bicchiere di Vermentino di Sardegna biologico. E’ la pace dei sensi.

Un vizio che si concede. Se il vino è buono, difficilmente mi fermo ad un bicchiere, ma sempre senza esagerare e rigorosamente se non sono alla guida.

Una mania beauty. Non esco mai senza i capelli perfetti. Mi da proprio fastidio.

Nella sua beauty routine qual è il prodotto al quale non rinuncerebbe mai? E perché? Il profumo. Maladie D’Amour di Histoires D’Eaux per la precisione. E’ introvabile e per me è un segno distintivo.

Cosa non manca mai nel suo frigorifero. Nonostante sia giovane vivo da solo da anni. Sto talmente tanto fuori casa che a volte manca pure l’acqua. Inoltre odio i supermercati. Mi annoiano. Solitamente è Serena che mi obbliga a comprare cose per il mio frigorifero e se proprio devo pensare a ciò che più è presente (ma che potrebbe comunque mancare), credo il parmigiano per la pasta.