3 profumi floreali estivi: la mia recensione

Sur Tes Lèvres di D’Orsay una fragranza raffinata e intima, che si fonde sulla pelle, con un cuore floreale di gelsomino e iris. Il profumiere, Dominique Ropion, ricrea la dolcezza di un bacio in un profumo, da cui il nome, Sur Tes Lèvres, Sulle Tue Labbra. La fragranza si apre con le note vellutate della pesca e la vivacità del pepe rosa, che si aprono sul cuore dell’iris polveroso, che sovrasta  la carnalità del gelsomino. Legno di cashmere e la vaniglia nelle note di fondo donano profondità e rafforzano la sensualità della fragranza.

Jardin Humanistes di Anomalia Paris è un tripudio di fiori. E’ camminare in un giardino caratterizzato da una moltitudine di specie floreali in una giornata di sole in tarda primavera, quando l’aria si inebria di profumo. Una fragranza solare, narcotica, super femminile. Fiori bianchi, carnali e cremosi. Mughetto in apertura, un cuore vibrante di giacinto, fiore d’arancio e gardenia e un fondo sensualissimo di tuberosa in coppia con la mimosa. Il naso è Bertrand Duchaufour.

My Sweetest Morphine di Ex Nihilo è un floreale fresco e vivace, da non confondere con Sweet Morphine sempre di  Ex Nihilo, uscito 8 anni fa. Rosa e mimosa nel cuore, insieme a note solari e note ozoniche nell’apertura regalano la sensazione di un giardino vista mare, mentre in Sweet Morphine nel cuore, oltre a rosa e mimosa, troviamo l’iris, anche nel fondo, che da un tocco talcato.

Tutte le fragranze sono in vendita da Campomarzio70 che è il distributore in Italia

 

More from Vanessa Caputo
Project Renegades: le fragranze
Il pepe come fil rouge. Alla scoperta delle fragranze di Project Renegades...
Read More

Rispondi