Beauté du Diable di Liquides Imaginaires: la mia recensione

“Cosa sareste disposte a cedere al diavolo in cambio del profumo dell’eterna giovinezza?”

Nasce da questa domanda (ma è anche ispirata dal Faust di Goethe e il Ritratto di Dorian Gray di Wilde) la nuova fragranza di Liquides Imaginaires

Il founder del brand Philippe Di Méo é un creativo a tutto tondo; alterna il lavoro di successo nel mondo del design a quello nella profumeria artistica. Con la sua agenzia, ha firmato, e continua a firmare, numerose creazioni per Moët & Chandon, Dom Perignon, Baccarat, Christofle, Coca Cola,  Guerlain, Jean Paul Gaultier e molti altri brand di lusso.

Nel 2013 in partnership con David Frossard di Different Latitudes, fonda Liquides Imaginaires brand di profumeria artistica con una distribuzione super selettiva, a cui segue il concept di Liquides, bar di profumi rari a Parigi nel cuore del Marais, di cui è anche il co-fondatore.

Il suo approccio al mondo delle fragranze é intrigante e concettuale. Per Di Méo i profumi sono lo strumento per esplorare in profondità, ma in chiave olfattiva, un tema, grazie ad una trilogia. Ecco quindi Le Eau Dela, dedicate al misticismo, Les Eau Arborantes, alla meraviglia della natura, l’Eau Sanguigne e il mondo di Bacco,  Les Eaux De L’Est, un omaggio all’Oriente e alle sue leggende immaginarie….

Beauté du Diable, che fa parte di una nuova trilogia, Eaux De L’Ame è una fragranza conturbante, terribilmente sexy, misteriosa, elegante. Assenzio, gin, spezie, garofano, ylang ylang, legni e vetiver.

E’ un brand da conoscere e scoprire!

More from Vanessa Caputo
Scuderia Ferrari Forte
Una fragranza maschile orientale-boisè-fruttata firmata da Maurice Roucel, uno dei nasi più importanti...
Read More

Rispondi