Cheeky Smile di Jusbox, il profumo molecolare dal pack fluo

Un profumo molecolare dal packaging fluorescente ispirato alla musica acid house. Scopriamo insieme Cheeky Smile insieme al naso e al co-founder di Jusbox

Musica e profumi sono legati da un legame profondo. Entrambi sono caratterizzati da note che definiscono una composizione. Musica e profumi inoltre sono in grado di farci rivivere emozioni, e ricordi sopiti, con grande intensità. Lo sanno bene i V-Monkeys, team creativo di due fratelli il cui olfatto é stato da sempre stimolato nell’azienda di famiglia, specializzata nelle creazione di fragranze per importanti marchi di moda. Uniti non solo sul lavoro ma anche nelle passioni, come quella per la musica, (entrambi hanno studiato pianoforte), hanno deciso che era arrivato il momento di unire in un progetto le loro competenze ma anche ciò che amano. Nasce così nel 2016 Jusbox una linea di fragranze ispirata alla musica ognuna dedicata ad un periodo storico e un gruppo musicale o cantante. L’ultima fragranza firmata Jusbox é Cheeky Smile dedicata all’acid house, nata club londinesi, negli anni ’80.

Ho intervistato Andrea di V-Monkeys e Dominique Moellhausen, naso della fragranza, per scoprirne di più non solo della fragranza ma anche del packaging, la prima bottiglia fluorescente della profumeria.

Andrea un tuo ricordo degli anni della acid house.  Se cerco di ricordare il tempo dell’Acid House vedo delle piacevoli immagini ricche di condivisione, festa, dance floor, nottate (o forse meglio mattinate) in spiaggia, insomma divertimento.

Che tipo di musica amavi ascoltare? Ho sempre amato cambiare da un genere musicale all’altro sin da quando ero piccolino; la musica è strettamente legata allo stato d’animo quindi richiede sempre un ritmo diverso: spaziavo da Varco Rossi ai Pink Floyd, da Kruder & Dorfmeister agli U2, dai Massive Attack a Pino Daniele….

In quel periodo usavi un profumo in particolare? Si ho sempre usato profumi, casa mia era sempre ricca di fragranze ma quella che preferivo all’epoca era sicuramente Fahrenheit di Dior.

Andrea, Dominique potreste descrivermi Cheeky Smile con 3 aggettivi?  Andrea: Sorprendente, zuccherino, assuefacente. Dominique: Cheeky Smile è moderno, rivoluzionario, e direi anche “addictive” – nel senso che cattura, crea legame e desiderio.

Dominique ci parleresti degli ingredienti usati in Cheeky Smile? Cheeky Smile è una composizione caratterizzata da elementi sintetici, ingredienti capaci di rappresentare senza compromesso gli anni ’80 della acid house music: musica prodotta con il sintetizzatore, luci psichedeliche artificiali, illusioni. Le molecole ambrate sintetiche di questa fragranza, estremamente sensuali ed accattivanti, rendono il profumo molto duraturo, moderno e unisex.

Dominique ci potresti descrivere le caratteristiche olfattive delle molecole che hai usato per creare il profumo? La fragranza presenta un’intrigante varietà di note ambrate: dalle più “morbide” ed “avvolgenti”, quali ISO E Super, alle più “secche” e legnose, ad esempio Ambermax, Ambranextra, Amber Xtreme. C’è poi una nota “stonata”, che crea rivoluzione ed incuriosisce: l’Etil Maltolo, che aggiunge una sfumatura di zucchero caramellato.

Il pack di Cheeky Smile é fuorescente, avete mai indossato un capo fluò? Andrea: Quando andavo i discoteca, ventenne, andava di moda indossare degli accessori fluorescenti come braccialetti (le ragazze avevano più varietà), oppure magliette con scritte fluo, addirittura il timbro per rientrare in discoteca era fluorescente…Dominique:  Non possiedo capi fluo, però mi capita di utilizzare piccoli accessori, bracciali o elastici per capelli di colori fluo. Quando poi in discoteca vestiti e oggetti si illuminano per magia —fluorescenti sotto la luce UV — la cosa mi stupisce e mi diverte sempre.

L’ultima volta che siete stati in discoteca. Andrea: Sono stato al Tocqueville a Milano per il lancio stampa di Cheeky Smile….vale? Dominique:  Amo ballare, per me ogni occasione è buona per una serata in discoteca con gli amici.

Be first to comment

Rispondi