Concrete Comme des Garçons Parfums

Un raffinato gioco dei contrasti per una fragranza che vi sorprenderà: Concrete di Comme des Garçons Parfums

Per i fashion addicted Rei Kawakubo é una divinità. La stilista giapponese con il suo brand Comme des Garçons ha rivoluzionato la moda occidentale, tanto da essere omaggiata, lo scorso anno, con una prestigiosa retrospettiva al Met Museum di New York. Al pari delle sue creazioni anche i profumi del brand si sono sempre distinti per la loro unicità. Fragranze avant-garde, quelle di Comme des Garçons Parfums, pensate per stupire il “naso” non solo dagli addetti al settore ma anche quello del pubblico più sofisticato. L’ultima ha un nome e packaging fuorviante; Concrete, ovvero calcestruzzo, ed è contenuta all’interno di una bottiglia in vetro e cemento grezzo, rifinita a mano.  Materiali che caratterizzano tutte le boutique della maison. Dalle premesse ci si aspetterebbe un profumo che riflette, in note olfattive, il nome e il pack, ovvero un odore industriale, e invece il jus è sorprendentemente caldo, cremoso e narcotico, in contrasto con le premesse. Concrete di Comme des Garçons Parfums é un mix inebriante di note speziate, cardamomo e cumino in testa, e quelle metalliche della molecola rosa oxide. Mentre progredisce la cremosità diventa più secca e rivela un sandalo vellutato, quello che il naso del profumo definisce un sandalo “decostruito”. Una fragranza Concrete sorprendente, come le altre creazioni di Comme des Garçons Parfums  all’insegna della distruzione delle convenzioni.