Cuir Celeste di Ex Nihilo

Cuir Celeste di Ex Nihilo un profumo cuoiato moderno, raffinato, quintessenza dello chic.

Ho un debole per le fragranze con le note cuoiate, ne ho provate tante ma poche sono riuscite ad emozionarmi come Cuir Celeste di Ex Nihilo che é diventato anche il profumo che sto usando di più negli ultimi periodi. Appena l’ho sentito mi é venuto subito in mente un abito in pelle di Azzedine Alaïa, l’unico couturier che amava veramente le donne, i suoi abiti erano pensati per rendere dee, indipendentemente dalla taglia indossata!

È una nota di pelle ammorbidita dalle foglie viola, quella di Cuir Celeste, elegante e sofisticata. Il profumo nasce dalla collaborazione tra Ex Nihilo e Mathieu César, fotografo di moda francese famoso per i suoi ritratti in bianco e nero, figlio di antiquari, affascinato dalla moda e dalla fotografia di guerra, aspirante pilota di F1.

Mathieu, che non si separa mai da un bomber in pelle, rielaborato e personalizzato per lui da un designer francese, ha chiesto a Quentin Bisch, naso che collabora con Ex Nihilo, per cui ha reato Fleur Narcotique, Venenum Kiss e French Affair, di lavorare insieme sulla fragranza. Il naso dopo aver valutato le richieste del fotografo, un profumo con le note della pelle, che gli ricordase il suo giubbotto, e visionato il suo portfolio, ha iniziato a lavorare sulla creazione. Foglie di ambrette e violetta, insieme al galbano e al sandalo e ai muschi, costituiscono la parte “bianca” de profumo, ciprioloakigala, osmanto e note animali la parte “nera”. Il risultato é Cuir Celeste, un pelle moderna e raffinata, decisamente haute couture.

Cuir Celeste, che fa parte di una nuova collezione di Ex Nihilo, Visionnaire: ovvero quando l’arte olfattiva incontra quella visiva, é un profumo per chi ama le fragranze discrete ma persistenti, che però non si fanno dimenticare.