Ermenegildo Zegna Essenze: la nuova collezione

Una materia prima che cresce solo in Italia é la protagonista indiscussa della collezione di fragranze del brand che più incarna nel mondo l’eleganza maschile

Se la rosa è la regina della profumeria il bergamotto ne è il re. Tutto ha inizio a fine ‘600 quando Gian Paolo Feminis inventa, sulla base di un’antica ricetta creata nei conventi da frati erboristi, di cui egli era venuto in possesso, l’“Aqua Mirabilis“. Un’acqua profumata dalle proprietà medicamentose a base d’alcol, tra cui ingredienti compare il bergamotto. Dopo la sua morte il suo aiutante, Giovanni Antonio Farina modificò la formula, ingentilendola, e la ribattezzò “Eau de Cologne”, in onore della città tedesca in cui viveva. Fu un grande successo che conquistò anche Napoleone, che si dice ne usasse a dosi industriali. Da quel momento il bergamotto, frutto mitologico, la cui storia si perde nella notte dei tempi, e le cui origini sono avvolte nel mistero, diventa la materia prima più usata dall’industria profumiera e cosmetica che lentamente si stava sviluppando, soprattutto in Francia, per via delle sue caratteristiche note olfattive, ma anche delle proprietà di fissatore naturale.

Il suo essere così versatile lo ha reso il bergamotto, nei secoli, indispensabile per i profumieri poiché aggiunge un tocco di freschezza e luminosità a qualsiasi composizione. E’ l’ingrediente principale nelle classiche colonie ma anche, inaspettatamente, nelle fragranze orientali. L’accordo chypre, pietra miliare della profumeria, sarebbe impossibile senza il bergamotto, poiché il tratto distintivo di questo tipo di fragranze è dato dalla nota esperidata.

Sulla provenienza del bergamotto infatti sono state avallate mille teorie; c’è chi dice arrivi dalla Cina, chi dalla Grecia, chi ha addirittura ipotizzato che sia stato Cristoforo Colombo a introdurlo in Europa di ritorno dai suoi viaggi. A rendere ancora più fitto il mistero é che questo agrume ha eletto come habitat, esclusivamente, un tratto della costa ionica calabrese in provincia di Reggio Calabria, tra Catona e Monasterace, per via del caratteristico microclima. Dal frutto viene estratto l’olio essenziale, che costituisce la base della produzione profumiera mondiale.

Il bergamotto, ribattezzato “oro verde”, è dunque così importante per il mondo della profumeria che c’è chi come la maison Zegna, emblema del Made in Italy e che incarna l’eleganza maschile nel mondo, ha un podere coltivato in Calabria in territorio vocato, i cui frutti sono destinati esclusivamente alle fragranze Zegna. Bergamotto che é anche il fil rouge della collezione di fragranze “Essenze”, in cui il bergamotto é abbinato con altre, e altrettanto preziose, materie prime.

La collezione di Eau De Parfum Essenze, di Ermenegildo Zegna, propone cinque fragranze, ognuna delle quali esalta un particolare ingrediente in coppia con le note del bergamotto: Mediterranean Neroli, Indonesian Oud, Madras Cardamom, Florentine Iris, e Italian Bergamot, il più emblematico.

Italian Bergamot in particolare é la celebrazione del bergamotto, nota fresca e luminosa in coppia con il pepe effervescente che gli da brio, la dolcezza succosa del neroli, le note calde e fumose del vetiver, quelle aromatiche della salvia e la dolcezza della fava tonka. Italian Bergamot é un completo di lino bianco sartoriale, la sensazione di una doccia fresca in una calda giornata d’estate,  la luce abbagliante di una cittadina del Sud Italia. Una fragranza che piacerà agli uomini, molto, e anche alle donne che amano le fragranze agrumate, e che ai tacchi e gli abiti sexy preferiscono giacca e pantaloni.

Be first to comment

Rispondi