Gucci Bloom Acqua di Fiori: passeggiando in un giardino incantato

Un’acqua floreale dai sentori verdi e frizzanti e un profumatissimo hair mist dedicato ai capelli: Gucci Bloom Acqua di Fiori e Gucci Bloom Hair Mist…

di Angela Croce

Immaginate un giardino rigoglioso dove la forza della natura si sente forte e chiara. In mezzo a questo verde lussureggiante e a fiori di mille colori, tre amiche si godono la bellezza della campagna in gran relax, rinfrescandosi al tramonto nel laghetto tra piante acquatiche. Debuttava con queste immagini bucoliche, lo scorso autunno, Gucci Bloom Eau de Parfum firmato da Alessandro Michele, direttore creativo Gucci, e creato dal maestro profumiere Alberto Morillas. Il suo bouquet? Un concentrato di tuberosa e petali di gelsomino uniti alla scia leggermente cipriata del rangoon creeper, pianta indiana per la prima volta usata in profumeria.

Ora mi ritrovo ad annusare due nuovi profumi della famiglia Gucci Bloom. Spruzzato sulla pelle Gucci Bloom Acqua di Fiori mi avvolge subito in un abbraccio di sublime freschezza. Questo profumo verde e lieve mi fa volare il più lontano possibile dalla città: una sensazione piacevole che mi regala tranquillità emotiva. Il suo cuore pulsante racchiude i tre ingredienti base – gelsomino, rangoon creeper e tuberosa – di Gucci Bloom Eau de Parfum, fa la differenza però l’accordo intenso/frizzante di foglie di galbano e di boccioli di ribes nero, mentre le note di fondo di muschio e legno di sandalo sono sexy e profonde.

Ma c’è di più: il piccolo Gucci Bloom Hair Mist. Pensato per le Gucci addicted: un soffio leggero che si posa sui capelli, fedele alla piramide olfattiva floreale dell’eau de parfum. Per entrambi i profumi: flaconi vintage in vetro opaco rosa e packaging con stampa floreale Herbarium in due diverse tinte.