I profumi della mia vita: Olga, aka Cruel Gardenia, collezionista di profumi

For English version scroll down

Il mio nome è Olga. Vivo a Mosca con mio marito e la mia amata gatta Chloe. Ho passato la maggior parte della mia vita qui a Mosca. Negli ultimi dieci anni ho trascorso 4 anni all’estero, principalmente a Monaco e Budapest, e ho viaggiato in vari paesi europei. l’Italia in particolare mi è rimasta nel cuore. Quel periodo ha avuto un grande impatto sul mio stile di vita e sul modo in cui vedo le cose. Anche se ho una laurea in gestione aziendale, la mia vera passione è l’arte e la profumeria. La mia precedente carriera era concentrata nel marketing e nelle pubbliche relazioni, poi sono stato coinvolta nella nostra azienda di famiglia, legata al commercio di gioielli e orologi. Attualmente, ho la fortuna di poter dedicare tutto il mio tempo al  mio blog e al collezionismo di profumi. Mi trovate su instagram su @cruelgardenia

Tra i profumi di tua madre, o tuo padre, quale ti piaceva indossare, di nascosto, quando eri bambina? Quando ero bambina, cioè alla fine degli anni novanta, ricordo il profumo che usava mia madre Cerruti 1881 di mia madre. Quel profumo ha un favoloso pennacchio cipriato di camomilla, mimosa e iris. Una fragranza che mi aveva sbalordito, mozzafiato.

Primo profumo che hai ricevuto in regalo, ti è piaciuto? L’hai usato? Quando ancora non ero una collezionista e non conoscevo la nicchia ricordo di aver ricevuto in regalo “I love love” di Moschino, avevo 17 anni. Ho finito la bottiglia per cui sì mi è piaciuto molto indossarlo.

Che tipo di profumi ami? È un compito davvero complicato per qualcuno che colleziona profumi da oltre un decennio, identificare quel singolo tipo di profumo che amo. Proprio come la musica, dipende sempre dal mio umore, dal mio aspetto e dal posto in cui mi trovo. Tuttavia, posso probabilmente ammettere che attualmente mi piacciono le fragranze pronunciate e vivide come quelle che includono le note di cuoio. legno, incenso, rosa, patchouli ecc.

Il primo profumo che hai comprato e perché l’hai scelto. Il primo profumo che ho comprato è stato “She Wood” di Dsquared2, un profumo cipriato e legnoso che sembrava un pò moderno.

Un profumo che non usi più perché legato a un brutto ricordo o ad una persona. Per fortuna, non ho profumo legato ad una brutta memoria o a una persona. È solo il mio gusto o la mia preferenza che può cambiare. Di solito cerco di evitare di collegare le fragranze alle personalità.

Tra i profumi che indossi, o che hai indossato, qual è più vicino alla tua personalità, e perché? È difficile. Ovviamente cambia di volta in volta riflettendo come mi sento me. Nel mio stato attuale direi che è Carnal Flower di Frederic Malle. Sento che è provocatorio e vivid,  ma allo stesso tempo vedo che è vulnerabile e femminile.

Il profumo che hai usato più a lungo. Puoi dirci perché ti è piaciuto così tanto? Quello che uso da quasi un decennio è Amouge Epic Woman, è stato un regalo di una persona molto vicina. E’ un classico che sembra sempre speciale, misterioso e molto intimo.

Hai mai comprato profumi di cui ti penti? Non mi pento mai di aver acquistato un profumo. Ogni profumo offre una nuova esperienza, racconta una nuova storia. Ne vale sempre la pena anche se ce ne separiamo.

Potresti descrivere il profumo che indossi oggi con degli aggettivi?  Frizzante, leggero, volante. È un meraviglioso Rose Silence di Miller Harris che offre note tenere e croccanti di rosa e ribes nero.

Che tipo di profumo ti piace sentire su un uomo? E su una donna? Ogni persona, che sia un uomo o una donna, è unica, non importa quanto banale possa sembrare. Di conseguenza posso solo dire se il profumo di uno si adatta chi lo indossa e se mi piace o no. Ma in genere mi piace quando il cuoio e le note floreali sono combinate nel profumo di un uomo, proprio come “Rose Cuir” di Frederic Malle. Quando si tratta di una donna, allora è un misto di rosa e patchouli, proprio come in “Portrait of Lady” di Malle.

Sei fossi costretta ad indossare un solo profumo per il resto della tua vita. Quale sceglieresti? Ragazzi, è la situazione più orribile per un appassionato di profumi. Ma se devo, allora sceglierei di indossare Chanel 5. In qualsiasi concentrazione disponibile, perché questo profumo rappresenta la combinazione definitiva di potenza e tenerezza allo stesso tempo. È incredibilmente versatile e unisce generazioni di donne.

Tra i profumi che usi abitualmente c’è un marchio che ti piace in particolare, e di cui hai diverse fragranze, e se sì puoi spiegarci perché ti piace così tanto? Sono una grande e devota fan di Serge Lutens. Ho circa 20 profumi di questa “maison” e tratto ogni opera di Lutens come un’opera d’arte, altrettanto misteriosa e straordinaria. Devo anche menzionare la mia passione nei confronti di Editions de Parfums Frederic Malle. Sono stupita dal suo approccio a questo progetto e dai favolosi profumi che sta offrendo in collaborazione con le più grandi icone del mondo della profumeria.

Un profumo, tra quelli che hai, che evoca momenti felici. “Cruel Gardenia” di Guerlain per me è particolarmente memorabile. Era un regalo per il nostro anniversario di matrimonio, e ogni volta che lo uso mi dà una dose di potere femminile.

ENGLISH VERSION

“My name is Olga. I am nearly 31 years old and I live in Moscow, Russia with my husband and my beloved cat Chloe. I spent the biggest part of my life here in Moscow. Over the last decade I spent 4 years abroad, mainly in Munich and Budapest, though, I enjoyed much a lot of traveling to various European countries, of which I mostly loved Italy. That period of life had a great impact on my lifestyle and the way I see things. Even though I have a degree in business management, I find my true passion in arts and perfumery. My former career used to be focused on marketing and PR industries, then I was involved into our family business connected to jewelry and watch trading. Currently, I am lucky enough to be able to devote all of my time to this passionate collecting and blogging”.

Among the perfumes of your mother, or your father, which one did you like to wear, in secret, when you were a child? When I was a child, that was in the late-nineties, I was astonished by my mother’s Cerruti 1881. That perfume has a fabulous powdery plume of camomile, mimosa and iris. That was breathtaking.

First perfume you received as a gift, did you like it? Have you used it? As soon as I was not a kind of a spoiled collector back when I was 17, and, eventually never encountered niche perfumery, I was really happy to receive ‘I love love’ by Moschino. The bottle was empty at end and I really enjoyed wearing it.

What kind of perfumes do you love? That’s a really complicated task for someone who’s been collecting and discovering perfumery for over a decade, to identify that single type of perfume I love. Just like the music, it always depends upon my mood, my look, and the place I am at. However, I can probably admit that currently I am into pronounced and vivid fragrances like those including the notes of leather. wood, incense, rose, patchouli etc.

The first perfume you bought and why you chose it. The very first perfume I bought was ‘She Wood’ by Dsquared2, a powdery and woody scent that felt kinda modern.

A perfume that you no longer use or love because it is linked to a bad memory or to a person. Thankfully, I have no perfume tied to a bad memory or a person. It’s just my taste or preference that can change. I am usually trying to avoid connecting fragrances to personalities.

Among the perfumes you wear or have worn, which is more close to your personality, and why? That’s a tough one. Of course it changes from time to time reflecting how I feel myself and what my life is built of. In my current state I’d say it is Carnal Flower by Frederic Malle. I feel it’s provocative and vivid but at the same time I see it’s vulnerable and feminine.

The perfume you used longer. Can you tell us why you liked it so much? The one I’ve been using for nearly a decade – is Amouge Epic Woman which was a gift from a very close person. This is classics that always feels special, mysterious and very intimate.

Have you ever bought perfumes that you regret? I never regret buying a perfume. Each and every scent delivers a new experience, tells a new story. It’s always worth of it even if we part later on.

Could you describe the perfume you wear today with adjectives? Can you also tell us which perfume is it? Sparkling, light, flying. It is a marvelous Rose Silence by Miller Harris delivering tender and crispy notes of rose and black currant.

What kind of scent do you like to feel on a man? And on a woman? Well, every person, whether it is a man or a woman, is unique, no matter how banal it sounds. Consequently, I can only tell if one’s perfume fits the owner and if I like it or not. But generally I like when leather and floral notes are combined in a man’s perfume – just like ’Rose Cuir’ by Frederic Malle. When it comes to a woman, then it’s a mixture of rose and patchouli – just like in Malle’s ‘Portrait of a lady’.

You are forced to wear only one perfume for the rest of your life. Which would you choose? Boy is it the most horrible situation for a perfume aficionado. But if I have to, then I gonna be the most ordinary person in the world and wear Chanel 5 in any available concentration, because this perfume represents the ultimate combination of power and tenderness at the same time. It is amazingly versatile and unites generations of women.

Among the scents that you usually use, there is a brand that you like in particular, and of which you have different fragrances, and if so can you explain why you like it so much? I am a big and devoted fan of Serge Lutens. I have around 20 perfumes by this ‘maison’ and I treat each and every work of Lutens like an artwork that is equally mysterious and extraordinary. I also have to mention my special attitude to Editions de Parfums Frederic Malle. I am amazed by his approach to this project and by the fabulous perfumes he’s delivering in collaboration with the greatest icons of the perfumery world.

A perfume, among those you have, that evokes happy moments. Guerlain’s ‘Cruel Gardenia’ is the perfume that is notably memorable for me. It was a gift for our wedding anniversary and every time I use it gives me a shot of feminine power.

 

More from Vanessa Caputo
Primer: questo sconosciuto
Dalla versione per capelli a quello per le ciglia; alla scoperta dei mille...
Read More

Rispondi