Il favoloso mondo di Kenzo

Dopo l’Eau de Parfum, ecco la versione Eau de Toilette di Kenzo World: un inno alla gioia di vivere e un invito a essere sempre se stessi

di Angela Croce

 

Tutta l’energia positiva del marchio Kenzo “compressa” in due fragranze audaci e infinitamente innovative dal punto di vista olfattivo.

1. Capitolo: lo scorso autunno usciva sul mercato italiano Kenzo World Eau de Parfum. Fortemente voluto da Carol Lim e Humberto Leon, dal 2011 direttori artistici della Maison franco/giapponese, questo femminile rappresenta a tutti gli effetti il “mondo di Kenzo” dove si mixano creatività e impertinenza, divertimento e diversità, libertà di espressione. Citazioni fashion per il flacone e il packing: dall’occhio che vede tutto, motivo iconico della moda Kenzo, al tappo gommato ispirato alle borse Kalifornia al dettaglio dorato rosa come nella collezione di gioielli The Eye. Supermoderno il luminoso bouquet fiorito/fruttato firmato dal parfumeur Francis Kurkdjian: quasi un nettare rock, frizzante e vivace dove i fiori abbandonano il loro ruolo classico ed esplodono in uno slancio di effluvi inebrianti. Tutto un programma anche lo spot pubblicitario che ha capovolto l’immagine stereotipata “donna-profumo” che siamo abituati a vedere in Tv. Niente occhi dolci e sottofondo romantico con supermodella agghindata per l’occasione, ma una statuaria ex ballerina che si esibisce in una sfrenata danza folle e liberatoria al ritmo di una musica tribale.

2. Capitolo: la primavera ci regala il nuovo Kenzo World Eau de Toilette. Anche in questo caso “il grande occhio” osserva il mondo e ci invita a essere anticonformisti, più propensi all’ironia, a non prenderci troppo sul serio… Il bouquet, sempre floreale/fruttato, è perfettamente in linea con questa filosofia take it easy: “Alle sfaccettature radiose della peonia – fiore protagonista anche nell’Eau de Parfum –  abbiamo associato un’irresistibile nota gourmande di pera, la sensualità solare del fiore di mandorlo e il tocco poudré dell’assoluto di iris”, spiegano Francis Kurkdjian e Maia Lernout, i due nasi creatori. Mentre il flacone e la scatola si vestono di un tono rosa e oro, super femminile.