Parfums BDK: un brand da scoprire

Savoir-faire francese, materie prime d’eccellenza e un giovanissimo creatore. Alla scoperta di BDK Parfums: la nuova maison di fragranze artistiche

David Benedek è cresciuto circondato da profumi. I suoi nonni furono tra i primi rivenditori parigini di profumi, come Worth e Christian Dior, negli anni ’50. Dopo essersi diplomato all’Institut Français de la Mode di Parigi, con un percorso di studi su profumi e materie prime, con docenti i maestri profumieri provenienti da Givaudan, e gli studi a Cinquième Sens, con l’incoscienza e l’ardore che solo i giovani hanno ha deciso di lanciarsi nel mondo delle fragranze. Nasce cosi Parfums BDK e David a soli 26 anni é tra i più giovani designer nell’industria della profumeria mondiale. BDK Parfums é una celebrazione del savoir-faire francese tra materie prime di altissima qualità e bottiglia di ispirazione art deco realizzata da artigiani francesi. Il tappo ispirato alla cupola del Grand Palais é stato prodotto da un artigiano gioielliere di Ile de France, l’etichetta apposta a mano da un artigiano del Marais. Due collezioni dedicate alle sue radici parigine e orientali, la mamma é nata in una zona al confine tra Ageria e Marocco, mentre il padre é rumeno. Cinque le fragranze di BDK, due ispirate a Parigi, Pas Ce Soir e Bouquet de Hongrie e tre ispirate all’oriente: Oud Abramad, Tubéreuse Impériale, Wood Jasmin. La prima in particolare é un orientale boisé con note speziate di zafferano, zenzero e cumino, un cuore fiorito e inebriante di rosa damascena e un mix morbido sensuale di legno di oud e gaiac, incenso e patchouli. Un profumo morbido e sensuale che scivola sulla pelle avvolgendola. Per scoprire di più BDK Parfums, distribuito in Italia da Olfattorio, abbiamo intervistato il suo creatore.

Ho letto che i tuoi nonni sono stati i primi rivenditori parigini di Worth e Christian Dior nel tuo paese di origine. Sarai cresciuto circondato da profumi, ricordi la prima memoria olfattiva?

Mia nonna aveva una bellissima terrazza a Parigi. Ricordo che quando la primavera stava arrivando, tutti i fiori si aprivano; c’era un odore di fiori freschi tutto intorno, con note verdi, era meraviglioso. Ecco perché ho creato Bouquet de Hongrie, per ricordare a me stesso questo bellissimo momento

Cos’è il profumo per te?

Il profumo per me è la continuità della tua personalità. Segue i tuoi sentimenti, il modo in cui ti senti. Puoi indossare un profumo per te e per gli altri. Il profumo è come un secondo abito, invisibile ma così potente in termini di messaggio.

Perché il nome BDK?

BDK viene dalle tre lettere forti del mio cognome, Benedek. Ho pensato che sarebbe stato molto interessante avere una brand di nicchia con 3 lettere. Dato che volevo che BDK fosse davvero legato alle parole e alle storie, ho deciso dare al mio brand di profumi questo nome che é semplice, chic e forte allo stesso tempo.

Hai una una materia prima preferita con cui preferisci lavorare?

Adoro fiori e legni. So che sembra un pò generalista, ma i fiori bianchi sono meravigliosi. Hanno questo odore fresco e sensuale allo stesso tempo, e puoi creare tante cose con i fiori. Ad esempio il gelsomino è uno dei miei preferiti con la tuberosa. Questi fiori possono dare tante sfaccettature alla nota. Mi piace mescolare boschi e fiori. Ad esempio, se mescoli un fiore molto forte come la tuberosa con il sandalo o il gelsomino con il cedro si ottrngono delle combinazioni olfattive pazzesche. Uno dei miei fiori preferiti è anche l’iris. E’ un materiale duro con cui lavorare, perché ha questo lato cipriato che trovo molto interessante, ma l’iris può essere visto facilmente come vecchio stile, ecco perché ora sto lavorando ad una nota Iris con sandalo per portare la modernità in un profumo.

Che profumo indossi oggi? 

Ora che ho creato la mia maison de parfums, indosso tutti i profumi su cui sto lavorando. Li metto alla prova in qualsiasi momento della giornata. Creare profumi richiede molto tempo e il modo migliore per sentire se un profumo è pronto è indossarli tutti i giorni. Mi piacciono le fragranze sensuali, profonde ma non troppo forti. Nella mia visione della profumeria, i profumi non devono coprirti troppo. L’eleganza non è quella di indossare qualcosa che infastidirà quelli che ti sono vicini. È tutta una questione di equilibrio tra le note. Ma non indosso solo ile mie creazioni; ovviamente mi piace provare i profumi di altri brand. Uno dei miei profumi preferiti è Musc Ravageur di Frederic Malle, creato dal parfumeur Maurice Roucel, un mix tra legni, fiori e spezie assolutamente fantastico.