Romeo Il Profvmo

Si conclude l’omaggio olfattivo de Il Profvmo alle opere di Shakespeare, e al suo amore per l’Italia, con l’ultima fragranza della trilogia: Romeo

Tutto é iniziato con Othello, prima delle fragranze della trilogia de Il Profvmo dedicata alle opere immortali di Shakespeare. Se Romeo celebrava la parte più inquieta e oscura dell’amore, e Lysander la freschezza del primo amore, la follia dell’inizio, il gioco. Con Romeo, ultima fragranza, si celebra l’amore romantico ed eterno. Il naso Silvana Casoli, come per le altre sue creazioni, é partita immaginando la personalità dei tre protagonisti maschili e la ricostruita in note olfattive. Il Romeo celebrato dal profumo é un Romeo leale, passionale e devoto, ma rivisitato in chiave moderna.  Silvana Casoli, il naso del brand, ha scelto con cura le materie prime, ognuna delle quali rappresenta un momento della vita di Romeo e il suo carattere. Iniziando dalle note note erbacee e aromatiche del rosmarino che da un senso di virilità e forza, e che poiché era considerato alla stregua del viagra al tempo, si lega con il carattere passionale di Romeo sempre pronto ad accendersi. Del rosmarino ha usato anche i fiori blu dalle sfaccettature cipriate e morbide. Il cuore é fumée ed avvolgente con note di tabacco biondo della Virginia prodotto in Italia. Non tutti sanno che l’Italia é il decimo produttore di tabacco al mondo, le zone di coltivazione sono in Veneto e Umbria, e in particolare oltre al tabacco della Virginia sono state usate altre sei varietà di tabacco. Il tabacco dai sentori morbidi e dolci é stato scelto anche perché ai tempi di Romeo era considerato simbolo di virilità e veniva masticato dagli uomini. Oltre al tabacco note di cuoio, ricavato dalla betulla, in omaggio agli abiti che si indossavano all’epoca e al fatto che il cuoio fa proprio l’odore della pelle di chi lo indossa. Il gelsomino invece accompagna con i suoi effluvi Romeo, che sia aggira per le strade la notte e spera di salire sul balcone per vedere Giulietta, e rappresenta la sua parte romantica. Alla composizione é stato aggiunto poi il galbano, l’odore della passione, dalle note verdi, forti e boisé. Vaniglia per dare morbidezza, zenzero, foglie di vigna per via del vino, un legame alle uscite di Romeo con gli amici. Infine la cannabis che da un senso di pace e ricorda il sonno eterno di Romeo. Contrariamente alle altre fragranze della trilogia questa è di colore blu, il colore dell’eternità, ed é un unisex. Se dalle prove fatte da Silvana Casoli gelsomino e cuoio sono le note predominanti che la pelle femminile tende a fare uscire sulla mia di pelle il risultato é stato completamente diverso. Dopo mezz’ora circa dall’applicazione più che gelsomino e cuoio le note predominanti si sono rivelate quelle talcate, sarà stato per i fiori dell’origano? La fragranza su di me é dolce, cipriata, decisamente sofisticata e mi evoca ad una camicia di seta che accarezza la pelle e se non fosse per il nome Romeo penserei ad un profumo decisamente femminile, ma questa é la caratteristica dei profumi della Signora Casoli, che cambiano in base al tipo di pelle di chi li indossa conferendogli quell’unicità che ha reso il brand amato tra gli esperti di profumi.

Romeo de Il Profvmo sarà in vendita da settembre in profumerie selezionate la cui lista si può richiedere al distributore italiano Dispar.