Tumore al seno: il mese della prevenzione

E’ stata da poco lanciata la XXV edizione della Campagna BCA, Breast Cancer Awareness di Estée Lauder Companies, campagna dedicata alla diagnosi precoce e alla lotta contro il tumore al seno, in partnership con AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere e le abitudini da evitare

Il tumore al seno rappresenta oggi un quarto di tutti i casi di tumore nelle donne, in tutto il mondo, in Italia nel 2017 sono stimate circa 50.000 nuove diagnosi e si stima che una donna su otto nel nostro paese svilupperà nella sua vita il tumore al seno invasivo. La buona notizia é che la percentuale di sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi per il tumore del seno è dell’87%, ma soprattutto che grazie alla prevenzione e a stili di vita corretti si può ridurre fino al 70% il rischio dell’insorgenza dei tumori.

Diversi i fattori di rischio:

– Familiarità. Avere un parente di primo grado (madre, sorella o figlia) con il tumore della mammella raddoppia il rischio di una donna. Avere due parenti di primo grado aumenta il suo rischio circa tre volte.

– L’età avanzata, dai 70 anni il rischio é 10 volte superiore rispetto a chi ha 30 anni.

– Suscettibilità genetica.

– L’abuso di alcool (con un incremento del 10% per ogni 10 gr di alcool bevuto).

– L’obesità.

– Alterazione degli estrogeni (menarca precoce o menopausa tardiva)

– Età avanzata della prima gravidanza.

Ecco la lista invece delle dieci regole che aiutano a ridurre l’insorgenza del rischio dei tumori.

La prevenzione come sempre è fondamentale e proprio per spingere le donne a prendersi cura della propria salute é stata appena lanciata la XXV edizione della Campagna BCA, Breast Cancer Awareness di Estée Lauder Companies, campagna dedicata alla diagnosi precoce e alla lotta contro il tumore al seno,  che quest’anno ha come partner AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Tutto nasce con un nastro rosa simbolo per combattere il tumore al seno e usato nel lontano 1992 da Evelyn H. Lauder, ideatrice di Breast Cancer Campaign, progetto internazionale di sensibilizzazione verso questa patologia.

Estée Lauder Companies sosterrà l’attività di AIRC, devolvendo 5 € per ogni prodotto venduto nel mese di ottobre tra: DARPHIN – Intral Redness Relief Soothing Serum, siero lenitivo anti rossore.  LA MER – Crème de La Mer 15ml, in breve tempo migliora la compattezza della pelle e le rughe diventano meno visibili. ESTÉE LAUDER – Advanced Night Repair Synchronized Recovery Complex II, il siero riparatore che esalta la naturale capacità cutanea di auto-rinnovarsi durante la notte. AVEDA – BCA Hand Relief with Invigorating Rosemary Mint Aroma, crema mani che idrata la pelle secca e riduce i segni dell’invecchiamento. CLINIQUE – Dramatically Different Moisturizing Lotion+, lozione super idratante. LAB SERIES Skincare For Men – AGE RESCUE + Face Lotion, lozione idratante per il viso con Ginseng che combatte i segni del tempo. BUMBLE & BUMBLE –  Pret-à-Powder – shampoo secco, fissatore e volumizzante racchiuso in un unico prodotto. La campagna BCA punta a sostenere la lotta contro il cancro con donazioni ed eventi pubblici: obiettivo accogliere fondi per finanziare la ricerca.

In 25 anni, la campagna Bcc di Estée Lauder Companies ha distribuito 150 milioni di nastri rosa, raccolto oltre 70 milioni di dollari interamente investiti in ricerca, formazione e assistenza, e illuminato di rosa oltre 1.000 dei monumenti più conosciuti al mondo. Nel mese di ottobre, saranno 70 le nazioni coinvolte nella campagna. “Next light”: la Tour Eiffel.