Zigolo dolce: il nuovo superfood

Dai semi di chia alle bacche di Goji, passando per l’Acai la lista dei superfood si arricchisce ogni stagione di una new entry. L’ultima? Lo zigolo dolce. Scopriamone di più…

Usato dagli dagli egiziani fin dall’antichità lo zigolo dolce, detto anche chufa, o mandorla di terra, non è altro che un piccolo tubero rinomato per il suo sapore dolce il cui gusto é un mix tra la nocciola e la mandorla. Il suo plus valore é che ha un effetto dimagrante. Ricco di fibre e minerali come fosforo, potassio, magnesio, ferro, vitamina E e zinco, e di grassi insaturi, ha l’effetto di ridurre l’appetito senza influenzare i livelli di zucchero nel sangue. Infine, il naturale sapore dolce fa si che lo si possa usare senza zuccheri aggiunti. Lo zigolo dolce si può può essere ridotto a farina e se usato nella panificazione e nei prodotti da forno da un sapore nocciolato, si può aggiungere a yogurt e müesli. Se invece lo si mette a bagno dallo zigolo dolce si ricava anche un gustoso latte, simile a quello di nocciola per gusto e consistenza.