Nuovi brands da scoprire: BORNTOSTANDOUT®

(scroll for english version)

Un brand coreano da poco aprodatto sul mercato europeo che si distingue per il design minimale ed elegante dei flaconi bianchi che ricordano la porcellana bianca la porcellana bianca Okhochunbyeong. BORNTOSTANDOUT® si distingue per immagini e nomi delle fragranze provocanti, grintose e nate per distinguersi e ve lo presentiamo attraverso l’intervista al founder Jun Lim.

Puoi raccontarci quando e come è iniziato il tuo percorso? Perché hai deciso di creare fragranze?

Sono un bohémien che ama l’arte e i profumi, un banchiere d’investimento abituato a essere chiamato eccentrico e pazzo. Ho dedicato tutto il tempo, l’energia e le risorse finanziarie all’avvio di questa attività, al punto da essere al verde.

Ho avviato l’azienda nel 2020, ho lanciato il marchio nel 2022 – ci sono voluti anni per perfezionare le fragranze. Credo che una dose giornaliera del profumo giusto sia tanto potente da cambiare lo stato d’animo delle persone, come ha fatto per me. Passione, amore e il mio carattere si sono intrecciati: è nato BORNTOSTANDOUT®.

Qual è il significato del nome del marchio e della sua filosofia?

Ribellarsi agli standard etici della nostra vita e liberare i propri desideri. Siete nati per distinguervi.

Soprattutto nel luogo in cui siamo nati noi, l’Asia orientale, non si abbraccia la propria individualità. La società ti costringe a imprigionarti in ciò che gli altri pensano di te.

Siate voi stessi. Get dirty.

Che cosa significa per te il profumo?

È la mia dose giornaliera di vitamine: mi solleva lo spirito, mi dà la carica e, soprattutto, mi fa sentire bene con me stesso.

Qual è stato il primo profumo che hai indossato e cosa ti è piaciuto?

Blue Jeans di Versace, comprato in una profumeria del centro di Toronto. Ne possiedo ancora uno, un classico per me. L’esplosione rinfrescante del bergamotto mi faceva sentire come se avessi il mondo in pugno! È ancora il profumo della mia vita.

Quando lavori a un profumo, cosa la ispira?

Off-limits. I tabù. Cosa è inaccettabile?

Puoi parlarci delle sue fragranze? Qual è stata la più impegnativa da creare e qual è la tua preferita?

I nostri profumi sono quelli che chiamiamo “sporchi, appiccicosi e decadenti”. È una serie di profumi per la pelle “sporca”.

Non è stato facile, ci sono voluti anni per finalizzarli. Far capire ai profumieri la nostra cultura e la nostra direzione olfattiva, che è nettamente diversa da quella delle profumerie occidentali, non è facile. Ma allo stesso tempo, questo è ciò che ci rende ciò che siamo, quindi ci assicuriamo che siano prodotti perfettamente in linea con la nostra direzione.

Il mio preferito è Dirty Rice, la nostra firma, che richiama il momento intimo del sesso.

Qual è la fragranza più venduta?

Drunk Saffron.

Dove è possibile acquistare i vostri profumi?

Al momento di questa intervista, praticamente ovunque in Europa e in Nord America.

Raccontaci qualcosa del tuo Paese, dei tuoi luoghi preferiti attraverso l’olfatto?

La Corea, un Paese noto per la sua vivace eredità culturale, le sue colline e montagne, le sue ampie pianure costiere, è una grande risorsa di ispirazione.

Il mio luogo preferito: una passeggiata a Namsan, una montagna dietro la mia casa. I sentori di fiori, erba e alberi ti colpiscono il naso ogni minuto da direzioni diverse.

Cosa pensi che manchi alla profumeria, cosa vorresti vedere migliorato o cambiato?

Queste sono le parole con cui vivo, mentre gestisco il brand: “Mai perfetto. Sempre genuino”.

English version

Can you tell us when and how your journey starts? Why did you decide to create fragrances?

I’m a bohemian who loves art and fragrance, an Investment banker who is used to being called eccentric and insane. Dedicated all the time, energy, and financial resource into starting this business – to the extent I was beyond broke.

I started the company in 2020, launched the brand in 2022 – took years to perfect the juices. I believe a daily dose of the right perfume is powerful enough to change people’s state of mind, as it has done for me. Passion, love, and my character intertwined, BORNTOSTANDOUT® was born.

What Is the meaning behind the name of the brand and the brand’s philosophy?

Rebel against the ethical standard of our lives, and liberate your desires. You are born to stand out.

Especially where we are originated, east Asia, we don’t embrace one’s individually. Society forces you to imprison yourself into what others think about you.

Be you. Get dirty.

What does perfume mean to you?

My daily dose of vitamin – lifts my spirits, boosts my mood, and most importantly it makes me feel good about myself.

What was the first perfume you did ever wear and what did you like about it?

Grade 9. Blue Jeans by Versace, bought at a discount perfume shop in downtown Toronto. Still own one, a classic for me. The refreshing burst of bergamot made me feel like I have the world on a string! It is still the scent of my life.

When you work on a perfume, what inspires you?

Off-limits. Taboos. What is unacceptable?

Can you tell us about your fragrances? Which one was the most challenging to create and which one is your favorite?

Our scents are what we call – dirty, sticky, and decadent. It’s a series of dirty skin scents. 

Nothing was easy, took years to finalise. Having perfumers understand our culture and our olfactive direction, which is distinctively different than the western perfumeries, is not easy. But at the same time, that is what makes us who we are, so we make sure it is made perfectly aligned with our direction.

My favorite is Dirty Rice, our signature, which draws the intimate moment of sex.

Which fragrance Is the bestseller?

Drunk Saffron

Where is possible to buy your perfumes?

By the time this interview is virtually, virtually everywhere in Europe and North America. 

Can you tell us something about your country, your favorite places through the sense of smell?

Korea, a country known for the vibrant cultural legacy, sweeping hills and mountains, wide coastal plains, shall offer you ample resource of inspiration. 

My favorite place. A walk to Namsan, a mountain behind my residence. Hints of different flowers, grass, and trees punch your nose from different directions every minute. 

What do you think is missing from perfumery, What would you like to see improved or changed?

These are the words I live by, as I run the brand – “Never Perfect. Always Genuine.”

Written By
More from Andrej Babicky
Profumeria indie come non l’avete mai conosciuta: La Mia Casa Nel Vento
Chi mi conosce sa della mia predilezione per la profumeria indipendente ed...
Read More

Rispondi