Too Cool for School: l’arte incontra il makeup

Un nuovo brand di makeup e skincare per ragazze giovani che arriva dalla Corea (il regno della cosmesi), dal packaging e dal nome super accattivante; Too Cool for School.

“Smart, different & fun” sono questi i tre aggettivi che racchiudono l’essenza del brand di cosmetici coreano Too Cool for School che in pochi anni ha conquistato il mercato asiatico e che in Europa è appena sbarcato nel concept store super fashionista Colette. Rivolto a un target giovane di età compresa tra i 16 e i 25 anni, Too Cool for School combinando praticità e divertimento aspira, fin dalla sua nascita nel 2009, ad introdurre un nuovo concetto di bellezza e lifestyle completamente permeati dall’ispirazione dell’arte contemporanea.

Fin dal suo nome Too Cool for School si propone come un brand per le nuove generazioni, dove nuovo significa controcorrente, il termine “school”, infatti, aveva in origine il significato di “gruppo di pesci”, e per questo chi utilizza questi prodotti si vuole connotare come il più cool rispetto agli altri, quello che si distingue dal gruppo rivendicando la propria unicità anche attraverso il trucco.

5 linee make up:

-Anke: dai colori neutri e delicati nata dalla collaborazione tra Too Cool for School e l’illustratrice Anke Weckmann che ne firma il packaging.

-Dinoplatz: caratterizzata da una palette di colori brillanti.

-Art Class: dove sono i colori dell’arcobaleno a trionfare e le matite per gli occhi assumono la forma di pastelli a cera mentre i blusher quella di tubetti di tempere.

-Check: linea che esalta le nuance tenue del rosa e che ha come motto “Be whatever you want to be: confident, beautiful, you” e in cui domina la figura del quadrato forma perfetta per eccellenza così come dovrebbe sentirsi chi la indossa.

-E infine, Glam Rock che con i suoi colori intensi, dal nero al rosso fuoco, vuole rendere omaggio ai musicisti dell’era Glam Rock, alla loro rivoluzione fatta di luci e ombre e al loro spirito ribelle.

4 linee skin care:

-McGirly che offre nutrienti trattamenti a base di vino di riso.

-Rules con BB cream per pelli grasse e sensibili a base di tea tree oil.

-Morocco con maschere a base di ghassoul terra d’argilla naturale del Marocco che esercita sul viso proprietà detergenti e rassodanti.

-E, per concludere, ZA che in coreano significa “Da fare” una linea specifica per struccare il viso ironicamente corredata dal disegno di un teschio, a ribadire quanto sia importante eseguire con cura anche la parte post trucco della nostra beauty routine.

 

Be first to comment

Rispondi