Beauty routine: Alberto Chiosi

Alla scoperta della beauty routine dei gentlemen italiani: Alberto Chiosi, notaio.

Un padre avvocato ed un futuro professionale nel mondo giuridico già scritto. Dopo la laurea in giurisprudenza prosegue gli studi, un dottorato di ricerca e corsi di specializzazione per superare il concorso notarile. Nel mentre la sua attenzione è richiamata anche dal ristorante di famiglia al Borgo Marinari, La Bersagliera, al quale si dedica nella convinzione che oggi mangiare significhi scegliere prodotti sani senza perdere le ricette della tradizione, soprattutto se la tradizione è quella mediterranea di una città come Napoli. Poi la svolta. Il superamento del concorso notarile e l’assegnazione di Tivoli come prima sede per esercitare la professione. In questo grande cambiamento, diviso tra Roma, Tivoli e Napoli, talvolta non è facile conservare le buone abitudini alimentari e sportive. Spesso trascorre intere giornate di lavoro in giro tra società e banche dove il mangiar bene viene spesso messo da parte. Ma ha due segreti per mantenersi in forma: un piccolo ristò-forno che gli prepara lunch-box personalizzate e la voglia di andare a correre appena può.

Un succo detox o una tisana che ama bere. Il succo di açaí  da quando l’ho provato in Brasile.

Profumo preferito. Un bagnoschiuma al mango che è come se lo fosse.

L’essenza preferita per la casa. Non uso essenze per la casa, mi piace riempirla degli odori delle cose e delle persone.

I prodotti beauty. Non uso molti oli o creme. Ne ho però una preferita: la crema idratante Aesop al pompelmo. E’ un prodotto efficace con un odore buonissimo ed una frase di Henry James dedicata all’estate scritta sul tubetto.

Un rito prima di coricarsi. Non ho riti ma la necessità di leggere qualche riga di un buon libro.

Cosa fa per mantenersi in forma. In questo sono un privilegiato, andare in palestra non mi annoia mai.

Come si rilassa? Appena posso parto per staccare da tutto e tutti.

Quante volte si guarda allo specchio? Se dicessi che riesco a contarle, mentirei.

Bagno o doccia. Doccia. Forse sono anche io una vittima della fretta.

Un cibo che la fa star bene. La tartare di tonno agli agrumi con capperi. Oltre ad essere un piatto sano, è buonissima e mi ricorda le Eolie.

Un vizio che si concede. Un bicchiere di buon vino a cena. Ho ereditato questo difetto da un mio amico toscano che lo produce.

Una mania beauty. Ho un massaggiatore indiano. Si concentra soprattutto sulla schiena, Sono convinto che la bellezza passi anche attraverso una corretta postura.

Nella sua routine beauty qual e il prodotto a cui non rinuncerebbe mai? I prodotti a cui non rinuncerei mai sono quelli alimentari. Bevo tanti centrifugati e mangio spesso integrale.

Cosa non manca mai nel suo frigorifero. Le uova. Possono cucinarsi con poco in tanti modi. A volte le mangio anche a colazione.

Gli indirizzi beauty nella sua città. Tra tutti, il Pausilya a Napoli in via Posillipo perché è un posto in cui non manca nulla e soprattutto non manca il panorama e la vicinanza col mare, ma anche Le residenze di Argileto in Rione Monti a Roma ha un piccolo centro benessere molto attrezzato.

Be first to comment

Rispondi