Tom Daxon: Perfume Questionnaire

Il giovanissimo e talentuoso Tom Daxon, che ha esordito da poco nel mondo delle fragranze di nicchia, e il suo universo olfattivo….

di Vanessa Caputo

Tom Daxon ha le idee chiare sul mondo dei profumi, nonostante la giovane età, 27 anni, ha maturato esperienza sul campo sin dall’infanzia. Merito della madre, esperta del settore, ex Direttore Creativo del marchio di culto inglese Molton Brown, che l’ho ha iniziato a questo universo fatto di odori, suggestioni e luoghi di estremo fascino agli occhi di un bimbo. Figlio d’arte dunque ,che all’età di quattro anni, mentre i suoi coetanei scoprono il mondo tra le pareti di un’asilo, seguiva la mamma a Grasse, capitale mondiale della profumeria, nel laboratorio di Jacques Chabert, maestro profumiere che ha creato profumi come Cristalle di Chanel o Samsara di Guerlain. Un rapporto quello con Jacques Chabert che continua tutt’ora dato che il naso e sua figlia hanno collaborato alla nascita della linea di profumi omonima Tom Daxon, con cui Mr. Daxon ha esordito sul mercato lo scorso anno, ricevendo il plauso degli addetti al settore e che ha subito riscontrato l’interesse del pubblico più esigente. Alla scoperta dell’universo olfattivo di Tom Daxon

Primo ricordo legato al mondo dei profumi. Ero nel laboratorio di Jacques Chabert (maestro profumiere che ha lavorato con mia madre e che collabora con me) fuori Grasse. A parte l’odore della zona di produzione, che é sempre presente, sono stato colpito dalla tranquillità del posto….

Un odore dell’infanzia. Il cibo probabilmente più di tutto il resto! Anche l’odore delle biblioteche scolastiche, legno lucido e libri antichi, continuo ancora pensare che sia incredibile.

Primo profumo indossato. Sicuramente uno di mio padre… Penso Armani Eau Pour Homme. Mi piaceva giocare con la bottiglia più di ogni altra cosa!

Un odore di cibo che ama. Da dove comincio ?! Cipolle e timo fritti, menta, quasi tutti gli aromi, la pancetta, cioccolato, pane…

Un odore che odia e perché. Sambuca, per ragioni molto ovvie! E’ davvero duro sentire questo odore passando nelle giornate più calde lungo le strade assolate…

Qual è la cosa peggiore che ha annusato? Una volta mi sono chinato su una candela e ho bruciato i capelli; decisamente quello odore.

Se fosse un odore quale sarebbe e perché? Probabilmente il cedro. Sono abbastanza tranquillo e ho un senso dell’umorismo pungente.

Se fosse un fiore? Un iris blu. Forse perché sono sempre vestito di blu navy?

C’è un ingrediente nelle sue creazioni che considera essenziale e perché? E’ molto difficile scegliere un solo ingrediente. Usiamo un sacco di legni per dare un calore di fondo e molte note agrumate per produrre un inizio ‘frizzante’. Senza di loro non avremmo il nostro best seller, Sicilian Wood, che combina entrambi.

Un odore senza cui non può vivere. Caffè.

Oltre all’olfatto, che senso ha una grande influenza sul suo lavoro? Mi piace l’idea che i profumi si possano ‘sentire’. Con Salvia Sclarea, per esempio, abbiamo voluto una fragranza che rispecchiasse la morbida e vellutata sensazione delle foglie della pianta di Salvia Sclarea.

L’odore della sua casa. Ho sempre tanti prodotti da testare, diciamo che casa mia è molto profumata….

L’odore della sua città. Quello dell’inquinamento! Anche se io vivo vicino ad Hyde Park e quando cammino lì intorno è incredibile quanto sia forte l’odore dell’erba. E’ un vero contrasto.

Due luoghi che ama per l’odore. La mia casa di famiglia, rassicurante, familiare e più in ordine di quella di Londra, e mi piace l’odore dei Caraibi, l’aria ha un profumo così dolce e amichevole per me.

Quale delle sue fragranze ama di più o é solito indossare? Me lo chiedono sempre! Sinceramente li indosso tutti, ma in diversi momenti dell’anno. Quando inizia ad arrivare il freddo mi piacciono le note calde: VSOP è perfetto per l’autunno perché ha un buon equilibrio di agrumi freschi e poi legni/ cognac / spezie.

More from Vanessa Caputo
Ioma Booster Jeunesse: beauty on demand
Il trattamento antirughe  che nasconde nel cappuccio uno strumento per la misurazione cutanea,...
Read More

Rispondi