Fragranze di nicchia: il forum per amatori

Da nove anni Cristian Cavagna anima e amministra il forum Adjiumi Niche Perfumes, dove gli appassionati di fragranze di nicchia scambiano opinioni e pareri..

di Vanessa Caputo

Bresciano, imprenditore nell’azienda di famiglia, Cristian Cavagna ha due grandi passioni: i profumi e Miuccia Prada. Da nove anni, nel tempo libero, amministra il forum Adjiumi dedicato ai profumi di nicchia, che raccoglie appassionati da ogni parte d’Italia, e che ha reso Cristian un riferimento in questo settore. Appena può si ritaglia un weekend a Parigi, la città dove gli piacerebbe abitare con la persona che ama, e dove ama fare shopping di fragranze artistiche ed incetta di bollicine…

Come nasce Adjiumi. Adjiumi nasce dalla voglia di condividere una passione e dall’esigenza di creare qualcosa di diverso, libero. Un salotto profumato, una tavola rotonda che potesse contare, non solo sugli appassionati, ma anche sui negozianti, distributori, rappresentanti, nasi. Un incontro quotidiano, fatto da diverse angolazioni.

Tra gli iscritti ci sono più donne o uomini? E’ un gruppo equilibrato, non ho mai notato sostanziali differenze.

In quale regione sono concentrati principalmente gli iscritti del forum? Fino a qualche tempo fa avrei potuto pensare alle regioni del nord, da un anno, ho affiancato al Forum, Adjiumi Facebook, un gruppo chiuso che raccoglie oltre 1000 persone, da tutta Italia.

Quale tra gli argomenti genera più coinvolgimento tra gli utenti? Noi siamo un gruppo di persone semplici, non amiamo i tecnicismi e scriviamo di “pancia”, ci coinvolge parlare di persistenze, ma anche di materie prime.

La sua prima memoria olfattiva. Una saponetta al profumo di viola, passavo le ore a lavarmi le mani.

Primo profumo comprato. Un vecchio Prada, fuori produzione, oggi se ne sono perse le tracce, non lo ricorda quasi nessuno, ne tengo ancora una bottiglia tra i miei profumi.

Tre profumi che le hanno cambiato la vita. Più che i profumi, è stata la vita che ha caratterizzato dei profumi, per me, molto significativi. Alcuni di questi diventano, inevitabilmente, come la canzone per gli innamorati, oppure, la cartolina di un viaggio, la fotografia di un evento particolare. Il profumo è tante cose insieme, è un peccato che parecchie persone siano così distratte.

Il più bel packaging nella storia della profumeria. Mi piacciono le bottiglie pulite, essenziali, come quelle della linea Prada Exclusives, ma ho subito il fascino irresistibile del blu cobalto della “laterne” di Guerlain, la bottiglia con tappo splash che conteneva Guet-Apens. Rimanendo tra le fragranze di Guerlain, non si può non nominare la Bee Bottle, o la Rosebud (bocciolo di rosa). Comunque, se dovessi fare un nome, N°5 di Chanel.

Se fosse costretto ad indossare un solo profumo per tutta la vita, quale sarebbe e perché? Per fortuna è solo una domanda, sarei talmente in crisi che passerei il tempo a pensare a cosa indossare e morirei senza profumo.

L’ultimo profumo che l’ha colpita e perché? Per classe ed eleganza, mi ha colpito l’ultimo profumo di Linda Pilkington per Ormonde Jayne, Vanille D’Iris.

Cos’è per lei il profumo? E’ la compagnia che avrò per tutta la vita.

Il brand di fragranze di nicchia da tenere d’occhio. Il mio, quando uscirà.