Itinerari olfattivi: la Milano di Ambra Martone, Presidente di Accademia del Profumo

Alla scoperta di un’inedita Milano con Ambra Martone, Presidente di Accademia del Profumo, che ha selezionato per noi un itinerario olfattivo della città; tra l’odore di libri antichi, giardini segreti e….

Scoprire Milano, in modo inedito, attraverso l’olfatto, grazie ad una selezione di indirizzi profumati selezionati in esclusiva da Ambra Martone, Presidente di Accademia del Profumo

Pasticceria Sissi, Piazza Risorgimento, 6. La mattina inizia sempre con il profumo del caffè, e quello servito alla pasticceria Sissi, oltre ad essere buono, ha il potere di risvegliarmi tanti ricordi, legati alla mia infanzia. Questa è la zona in cui ho vissuto per anni quando ero ragazzina. Di questa pasticceria mi piace l’atmosfera, i ragazzi che servono in livrea e il buon profumo di caffè e crema pasticciera che ti avvolge appena entri.

La Casa degli Atellani e la Vigna di Leonardo, un giardino nascosto, tipico dell’architettura milanese. Questo però è speciale perché si trova in un luogo storico, legato al mito di Leonardo Da Vinci. Su quel terreno infatti si trovava la vigna che Ludovico il Moro concesse al grande artista mentre era in città per dipingere l’Ultima Cena nel refettorio di Santa Maria delle Grazie. Nel giardino gli odori si alternano a secondo delle stagioni, e in base alle fioriture. Durante la primavera é un tripudio di diverse sfaccettature di verde, profumo di fiori e di legno.

Di fronte alla Casa degli Atellani, merita una sosta Santa Maria delle Grazie con il suo odore caratteristico di incenso e del tempo che passa

In zona, su Corso Magenta mi piace visitare spesso dei negozi d’antiquariato e inebriarmi del profumo dei legni e ambra che mi fa pensare all’Oriente.

In zona imperdibile Vera Persiani, Via Guido D’Arezzo, 11, un negozio della vecchia Milano e frequentato dalle signore che cercano biancheria per la casa e persona su misura. L’odore dei tessuti è predominante naturalmente.

Il giro continua per il quartiere di Brera dove nel corso degli anni si è sviluppato il distretto delle fragranze artistiche. Camminando lungo Via Fiori Chiari e Via Brera si é avvolti da effluvi profumati ogni qualvolta si apre la porta di una delle numerose profumerie di nicchia presenti sulla strada.

Proseguendo lungo Via Brera si arriva alla Pinacoteca e da lì, inoltrandosi nei corridoi bui dell’Accademia, eccoci arrivare nel bellissimo e profumato Orto Botanico di Brera, un’oasi di pace e profumo.

Sempre all’interno della Pinacoteca la bellissima Biblioteca Braidense e i suoi libri antichi. Qui dominano su tutto l’odore talcato della carta e l’odore pungente del legno.

Ultimo indirizzo olfattivo del cuore é il Mercato dei Fiori, dove mi piace perdermi tra il profumo verde croccante e fresco dei gambi appena recisi e quello dei vari tipi di fiori che affollano ogni angolo.

Be first to comment

Rispondi