J-beauty scopriamo tutti i segreti con l’esperta Keiko Suyama

Dalla differenza tra J-beauty e K-beauty ai prodotti più interessanti da provare. Ce ne parla Keiko Suyama, giornalista e founder di un concept dedicato ai brand beauty giapponesi

Di cosa ti occupi? Sono una consulente di alcuni brand beauty giapponesi che introduco sul mercato europeo, diventando partner a lungo termine per il loro sviluppo internazionale. Decido i loro posizionamenti e cerco loro potenziali distributori in Europa (Francia, Regno Unito, Italia, Germania, Scandinavia ecc.). Mi occupo anche della loro strategia di comunicazione.

Dal 2016 organizziamo un pop-up store, per promuovere la J-beauty, dal nome “Bijo”, dove B = Bellezza, I = Innovativo, J = Giapponese, O = la scorsa estate il pop-up è stato ospitato all’interno di Le Bon Marche, che è uno dei grandi magazzini più lussuosi di Parigi, per 6 settimane. Abbiamo presentato 15 marchi tra beauty e lifestyle e promosso l’universo J-Beauty. Partiremo con il nostro negozio di J-Beauty www.bijo.paris dal 6 dicembre 2019 e terremo un pop-up Bijo; a Le Bon Marche nel gennaio 2020.

Qual è la differenza tra K-beauty e J-beauty?

K-Beauty:
⁃ Podotti di tendenza (maschera in tessuto per il viso, BB e CC cream, cleansing oil, ecc.)
⁃ Beauty on demand (quando ne abbiamo bisogno.
⁃ Sono focalizzati sulla cura a breve termine).
⁃ Hanno un effetto rapido e immediato.
⁃ Pack moderno / carino e un prezzo ragionevole.
⁃ Rituale di circa 11 step.
⁃ Amato dal pubblico più giovane grazie alle influencer che ne parlano spesso.

J-Beauty:
⁃ Approccio olistico
⁃ Cura e cultura al fine di prevenire danni prima che si verifichino (L’anti-age inizia dai 20 anni, iniziando a proteggersi dai raggi UV)
⁃ La J-beauty si occupa della bellezza dalla punta dell’unghia alla punta della testa
⁃ Si punta sulla bellezza a lungo termine
⁃ E’ un mix tra natura e scienza.
⁃ Si fonda sul massaggio e cultura Onsen, cultura della bellezza interiore
⁃ Rituale poco complicato / Circa 5-7 step
⁃ Promosso da un mercato maturo con il supporto di giornalisti di bellezza / truccatori ecc
⁃ Strumenti di innovazione / alta tecnologia

Ci parli della tua routine di bellezza? Che prodotti usi? Mattina: Mi lavo il viso con un sapone schiumoso e un pennello speciale, e metto una lozione idratante → siero per gli occhi → crema con protezione solare SPF → crema da giorno → face mist. Durante un giorno nebulizzo un face mist digital detox e uno spray aromatizzato che incrementa la secrezione di serotonina, applico il siero per occhi e anche un olio aromatico sul braccio per aumentare l’energia.

Notte: Pulizia (olio, latte o gel) → durante la pulizia, faccio un massaggio auto-facciale → mi lavo il viso con sapone schiumoso e un pennello speciale → Maschera facciale → mentre tengo in posa la maschera facciale, faccio un massaggio con Slim Cera → lozione idratante → essenze (ne uso diverse per rughe, macchie, pori, ecc.) → Siero in olio → Siero per gli occhi → Crema da notte. A volte uso anche la “Konjack Sponge” per lavare il viso e i “bozzoli di seta” per pulire i pori. E faccio lo scrub con gli Azuki (fagioli rossi).

Un errore di bellezza che una donna giapponese non farebbe mai Scottature solari, abbronzatura etc. Soprattutto in estate quando il sole è forte, ci copriamo con ombrelloni, indossiamo guanti e cappelli e mettiamo molta crema solare per prevenire scottature. E questo è molto importante per proteggere la nostra pelle dall’anti-invecchiamento e da eventuali problemi futuri della pelle.

Nel tuo portfolio quanti marchi giapponesi rappresenti? Ad oggi rappresento 11 marchi.

Ce ne puoi citare alcuni? COKON LAB Saponi arricchiti con polvere di seta giapponese altamente idratante. I bozzoli di seta sono realizzati al 100% da proteine ​​pure e le loro proprietà idratanti variano a seconda della varietà di gelso. Quella di Cokon Lab é ottenuta da alberi di gelso coltivati senza pesticidi e prodotta con una tecnologia innovativa per aumentare l’idratazione.

LOVE CHROME® pettini che utilizzano un’esclusiva tecnologia di cromatura chiamata JP CHROME-TECH®, un processo che rimuove l’attrito statico, riduce i batteri e i danni dei capelli fino al 70% che diventato più forti, sani e lucidi.

UKA: Uka in giapponese significa quando una pupa esce da un bozzolo e si trasforma in una farfalla. E’ un brand di hair-care, nail care e body care

EAU DE KI: un icona da oltre 90 anni, che trae le sue origini dall’azienda familiare giapponese Sankodo. Fondata nel 1926, la società giapponese Sankodo creò un’acqua misteriosa chiamata «Opal Medicinal Water», percepita come miracolosa, «Opal Medicinal Water» è stata costantemente rivisitata e migliorata fino a diventare Eau de Ki. L’Eau de Ki é caratterizzata da 8 ingredienti orientali e 4 piante occidentali mixati con un procedimento di fermentazione simile a quello del saké.  Ki (qi) significa energia, vita, una prospettiva spirituale giapponese, che fa riferimento a Ki come l’elemento che detta tutte le creazioni del mondo.

SLIM CERA:  Slim Cera é un beauty device creato da uno studioso di pietre preziose e dei minerali che dopo aver osservato i loro effetti benefici ha indagato ulteriormente, inventando una ceramica artificiale al cui interno ci sono un mix di pietre pietre che costituiscono un rullo che va massaggiato sul viso e dal quale si ottengono molteplici benefici.

Dove é possibile acquistare questi brands? Alcuni come Eau De Ki e Slim Cera sono già disponibili sul mercato italiano, per gli altri spero saranno presto disponibili o potete nel frattempo acquistarli sull’e-shopping di Bijo.

Be first to comment

Rispondi