Londra: un itinerario olfattivo di Nick Steward di Gallivant Perfumes

Alla scoperta di Londra attraverso l’olfatto, in un itinerario olfattivo creato in esclusiva per noi da Nick Steward, proprietario del brand di fragranze Gallivant Perfumes, che omaggia il profumo delle città

Lui é Nick Steward, un flâneur cosmoplita e poliglotta, che ha sempre vissuto in grandi metropoli, e all’atmosfera bucolica della campagna, preferisce i rumori, colori, odori delle città. Un passato nel mondo delle fragranze, come direttore creativo per L’Artisan Parfumeur, e in precedenza per grandi maison beauty, Nick Steward ha lanciato da poco Gallivant Perfumes linea di fragranze artistiche, il cui nome vuol dire bighellonare; personale omaggio profumato alle città che ama di più: London Tel Aviv, Instabul, New York, Berlin, Amsterdam. Sei fragranze che traducono in note olfattive, grazie al naso Giorgia Navarra, protetta di Bertrand Duchaufour, e la francese Karine Chevallier, il ritratto di quei luoghi e  le esperienze vissute. Una linea pensata per moderni flâneur, ovvero coloro che celebrano il vagabondaggio urbano, abbandonandosi affabilmente a incontri casuali. Tra le fragranze della collezione London, che cattura in note profumate l’anima shabby della metropoli, e il contrasto generato dalla presenza nello stesso quartiere di zone povere e sporche accanto a quelle glam. Il risultato é un mix di assoluta di rosa di maggio, iris, violetta, pelle, legni, patchouli e sandalo. Morbido e talcato, estremamente elegante. Un profumo, London, che Mr. Steward definisce “verde, seducente, glamour e umido”. Abbiamo chiesto a Nick di suggerirci un itinerario olfattivo di Londra, città in cui é nato e attualmente risiede, e lui ci ha suggerito questo itinerario.

Adoro passeggiare lungo il Regent’s Canal da Islington al Broadway Market a Hackney, fino a Victoria Park. È una bella passeggiata per chi ama osservare, e cattura il volto moderno della mia città. C’è quest’odore caratteristico verde e acquoso per via del canale e della natura.

Growing Concerns è un meraviglioso garden center vicino a Victoria Park, una gemma nascosta che odora di terra bagnata!

Consiglio una sosta da Rinkoff’s Deli, a Bethnal Green, per un tè e una torta. Un buon posto per un pit-stop, dove l’odore del tè e del latte mi fa sempre sentire a casa.

Passeggiare  è sempre il modo migliore per farsi un’idea di qualsiasi città. Procedete quindi per Spitalfields e lasciatevi soprendere dal suo lato architettonico, con le sue case da sogno, ma soprattutto respirate il senso della storia dell’East End. Irlandesi, ebrei, bengalesi … C’è quel senso di trascurato e polveroso che amo. Non è perfetto, e non dovrebbe esserlo …

Londra, in questi giorni è un paradiso per i buongustai. Provate uno dei ristoranti vietnamiti intorno a Kingsland Rd (Cay Tre, 301 Old St è un ritrovo preferito). Adoro il mix di ingredienti asiatici e l’atmosfera tipicamente londinese (cieli grigi in una giornata piovosa …)

Concedetevi poi un bicchiere di gin all’East London Liquor Company di Bow. Il gin si sente (e odora) come un vero drink londinese …

Infine non perdete una cena da Rules a Covent Garden. E’ un posto molto vecchia scuola. Ha questo odore caratteristico di vecchio glamour e velluto. Non cerca di essere alla moda e questo lo rende unico.