Maja Njie: nuovo brand di fragranze artistiche da scoprire

For english version scroll down

Puoi dirci qualcosa di te?   Sono nata in Svezia e sono cresciuta in una piccola città industriale alla periferia di Stoccolma. Mio padre era del Gambia e mia madre svedese, quindi ho sperimentato un mix di influenze di entrambe le culture. Crescendo ero un bambina molto “ficcanaso” con una passione per tutto ciò che aveva un buon odore e che avrei collezionato se avessi potuto.

Trasferirsi a Londra era un mio desiderio da quando adolescente mi sono trasferita dopo aver compiuto 19 anni – Era un posto pieno di arte e musica e quella era la grande attrazione per me in quel momento.

Quando sono diventata madre, è nato il desiderio di cambiare la mia direzione di lavoro. Ho iniziato a studiare Surface Design alla University of the Arts e ho lavorato visivamente nell’ambito della stampa, dei modelli e della fotografia. Essendo sempre stata attratto dal profumo, ho virato verso l’espressione multisensoriale, combinando visual design, fotografia e olfatto. Il mio vecchio album di foto di famiglia degli anni ’70 è stato il mio punto di partenza e da lì è andato avanti.

Cos’è per te un profumo? Domanda interessante: immagino che tecnicamente sia il profumo che la fragranza siano odori emessi naturalmente da esseri umani, animali, natura e oggetti. Mentre il profumo è stato costruito intenzionalmente. Quindi alla fine per me è il modo in cui scelgo di annusare in armonia con ciò che profuma naturalmente. Una scelta consapevole che mi dà quello che cerco in quel momento.

Qual è il tuo primo ricordo olfattivo? L’odore del suolo è uno dei primi ricordi di quando da bambna giocavo a nascondino nel Garden Center locale. È un pò come il Petrichor … l’odore della pioggia.

Puoi dirci qualche parola sui profumi Maja Njie?  L’estetica del mio brand è decisamente scandinava nella sua semplicità e comunicazione diretta. Credo che le fotografie personali che guidano l’ispirazione dietro ciascuno dei miei profumi, come parte della narrazione visiva delle fragranze, raccontino una storia a sé stante che punta verso influenze e ambientazioni .

Il tipico sfondo svedese è visibile e ulteriormente valorizzato dal patrimonio e dalle influenze dell’Africa occidentale. Amo il legno di cedro e lo uso molto, che combinato con cardamomo e vaniglia è molto svedese. Tobak è l’unica fragranza che mi ricorda sia mio nonno, ma anche il Gambia e i suoi mercati artigianali del legno e della pelle. Tropica mi ricorda le spiagge del Gambia; sale marino, crema solare e bevande gassate.

Detto questo, Nordic Cedar è attualmente il nostro best seller.

Cosa credi che manchi nel mondo della profumeria oggi? Cosa vorresti vedere migliorato o cambiato? Mi piacerebbe che fosse più inclusivo. Voglio dare un marchio che sia riconoscibile per le persone e soprattutto per quelle sottorappresentate in diversi campi. Mi piace sfumare i confini tra arte e bellezza e metterli insieme.

Dove è possibile acquistare i profumi di Maja Njie?  Dal mio sito web www.mayanjie.com. Sono anche presente in alcune boutique internazionali che possono essere trovate qui

ENGLIS VERSION

Can you tell us something about yourself? You studied surface design and photography, when and how did you decide to dedicate yourself to the world of perfumes?

I was born in Sweden and grew up in a small industrial city on the outskirts of Stockholm. My dad was Gambian and my mother Swedish and so I experienced a mix of influences from both cultures whilst at home. Growing up I was a very ‘nosy’ child with a passion for the finer smelling things in life which I would collect wherever I could.

Moving to London was a desire of mine as I entered my teens and I relocated here shortly after turning 19 – It was a place bursting with both art and music and that was the big draw for me at the time.

When I became a mother, it brought on a desire for change in my direction of work. I started studying Surface Design at the University of the Arts and worked visually within print, pattern, and photography. Having always been drawn in by scent I veered towards multi-sensory expression, combining visual design, photography, and olfaction. My old family photo album from the 1970’s was my starting point and it went on from there.

What is a perfume for you?

Interesting question – I guess technically both scent and fragrance are smells that are emitted naturally from humans, animals, nature and objects. Whereas perfume is a scent that has been constructed and intentionally applied. So ultimately for me it’s how I choose to smell in harmony with how I smell naturally. A conscious choice that gives me what I seek in that moment.

What is your first olfactory memory?

The smell of soil is an early fond memory that comes from playing hide and seek in the local Garden Centre. It’s a bit like Petrichor.. the smell of rain.

Can you tell us a few words about Maja Njie perfumes? Actually which fragrances is your bestseller?

The esthetic of my brand is definitely Scandinavian in its simplicity and direct communication. I believe that the personal photographs that drive the inspiration behind each of my scents as part of the visual fragrance narrative tell a story on their own that points towards mixed influences and backgrounds. 

The typical Swedish backdrop is visible and further enhanced by the West African heritage and influences. I love Cedarwood and use it a lot, that combined with Cardamom and Vanilla is very Swedish. Tobak is the one fragrance that reminds me of both my granddad growing up but also Gambia and its wood and leather craft markets. Tobak covers a lot of ground for me in that way. Tropica is my reminiscent of the beaches of The Gambia; sea salt, oily skin, sunscreen and fizzy drinks. 

That said, Nordic Cedar is my historic best seller.  


What do you think is missing in perfumery world today? What would you like to see improved or changed?

I’d like it to be more inclusive. I want to provide a brand that is relatable to people and especially those that are underrepresented in different fields. I am often categorized as beauty but I relate more to art if anything. I like blurring the lines between art and beauty and bringing them together.

Where is possible to buy Maja Njie perfumes? Do you sell on your e-shopping only or?

You can buy my fragrances from my website www.mayanjie.com. I’m also stocked within a few international boutiques which can be found here

More from Vanessa Caputo
Serge Lutens: La Religieuse
La nuova fragranza unisex di Serge Lutens, il più gotico tra i...
Read More

Rispondi