Perfume Questionnaire: Luis Sans

Il mondo degli odori e dei profumi di Luis Sans, proprietario della boutique Santa Eulalia, e dell’eponima linea di fragranze, nel nostro perfume questionnaire

Atelier-boutique di moda, aperta nel 1843 nel cuore de Las Ramblas a Barcellona, oggi situata nell’elegante quartiere di Passeig de Gracia, Santa Eulalia è un punto riferimento tra le fashion victim dellà città spagnola, e non solo. Da poco è stata lanciata la prima collezione eponima di fragranze in collaborazione con Intertrade Group: 4 fragranze che rappresentano 4 stati d’animo, quattro sensazioni, quattro contemplazioni della natura, 4 percorsi profumati che omaggiano la capitale catalana. Abbiamo chiesto a Luis Sans, proprietario dei Santa Eulalia, di parlarci delle sue memorie olfattive per il nostro perfume questionnaire.

 

Primo profumo indossato. L’Acqua di Colonia di Santa Eulalia che mi regalò un Natale mio nonno.

Odore preferito. Senza dubbio l’odore di cera pura.

Un odore di cibo che ama. L’odore dei fichi.

Un odore che odia. Quello della benzina è uno dei più sgradevoli.

Se fosse un profumo quale sarebbe? Quello di una foresta.

Fiore preferito. Difficile scegliere, ce ne sono molti, ma il gelsomino sicuramente è quello che amo di più.

Un profumo che avrebbe voluto inventare. I profumi che abbiamo appena creato, il primo l’abbiamo lanciato in questo mese.

L’odore della sua casa. Pelle con un tocco di incenso.

Profumo preferito. Al momento sono preso dalle nuove fragranze create per Santa Eulalia, in particolare Oscuro è il mio preferito. Una composizione complessa pensata per chi è alla ricerca di una fragranza più mistica. Con note d’incenso, anice stellata, la nota particolare data dallo zafferano, prende forza grazie al balsamo peruviano, tracce di pelle e ambra selvaggia.

Un odore senza cui non può vivere. L’aria fresca e pulita delle montagne.

L’ultimo odore che l’ha colpita. Uno degli ingredienti di Oscuro; l’anice stellata.

L’odore della sua città. L’odore del mar Mediterraneo, ovunque.

Se fosse costretto ad indossare un solo profumo per tutta la vita quale sarebbe? L’odore della pelle

Cinque profumi, partendo dall’infanzia, e i ricordi che le suscitano. Mi ricordo specialmente di tre odori: quello della cera dai pavimenti in legno dalla vecchia casa di mio nonno nei Pirenei, l’odore del legno, che mi ricorda tutti i mobili e gli elementi di Santa Eulalia. E l’odore della pelle del mio primo paio di scarpe.

Sito internet preferito o blog. Mi piacciono i blog o i siti che si occupano del mondo della moda, ma dalla parte degli addetti ai lavori, come Business of Fashion.

Colleziona qualcosa? Mia moglie e io abbiamo iniziato a collezionare fotografie di moda.

 

Be first to comment

Rispondi