Stora Skuggan: il nuovo brand di profumi di nicchia da scoprire

For English Version scroll down

Puoi dirci qualcosa di te? Certo, sono Olle, cofondatore e co-profumiere di Stora Skuggan. Sono un creativo multidisciplinare, lavoro con immagini, musica e programmazione da quando ricordo. Sono stato introdotto alla profumeria dal mio amico Tomas Hempel (che è l’altro naso dietro le fragranze di Stora Skuggan) e ne sono rimasto completamente conquistato!

Cosa rappresenta per te il profumo? Dove la visione e il suono sono solo uno spettro di lunghezze d’onda, le fragranze sono composte da migliaia di molecole dall’odore unico. Già da piccoli vediamo praticamente tutti i colori e sentiamo ogni tono e timbro, mentre per quello che riguarda le sensazioni aromatiche ne sperimentiamo di nuove per tutta la vita. Il profumo è un mezzo incredibilmente interessante per me, perché è una pura espressione di quel senso misterioso e altamente edonistico.

Qual è il tuo primo ricordo olfattivo? Una vacanza in Grecia con la mia famiglia, ero molto piccolo, ma posso ancora ricordare vividamente il profumo degli alberi di fico nell’aria calda della sera.

Puoi dirci qualche parola sul concetto di Stora Skuggan per i nostri lettori? Quando è stato lanciato il marchio e cosa significa questo nome? Il nome Stora Skuggan, “The Big Shadow” in svedese, non significa niente in particolare, abbiamo solo pensato che fosse un bel nome. Personalmente penso che abbia un senso di sentimentalismo scandinavo alla Tove Jansson. Il nostro concetto generale del marchio è altrettanto aspecifico, consentendo a ogni fragranza di avere la propria narrativa.

Puoi parlarci delle fragranze? Abbiamo cinque fragranze, ognuna ispirata a una storia tra mito e realtà. Fantôme de Maules (un eremita svizzero nella foresta di Maules, una specie di yeti boschivo contemporaneo), Silphium ( era l’erba più preziosa nell’antichità classica e raccolta fino all’estinzione), Moonmilk (una sostanza misteriosa trovata nelle grotte calcaree di tutto il mondo ), Mistpouffer (un fenomeno sonoro inspiegabile, che può essere sentito uscire dalle nebbie su grandi laghi) e poi c’è il nostro ultimo lancio Thumbsucker.

Puoi parlarci di Thumbsucker? Abbiamo lanciato questa fragranza a dicembre ed è ispirata a una storia della mitologia indiana su un re che voleva un figlio e, grazie a un miscuglio di una pozione magica,  rimase incinto. Poiché non poteva allattare il suo bambino il dio Indra si tagliò il pollice e lasciò che il bambino succhiasse il nettare che gli dei hanno al posto del sangue, e che secondo il mito è il motivo per cui i bambini si succhiano ancora i pollici. Il profumo è incentrato sul nettare (miele, violetta, narciso), contro la fragranza acuta e sacra del legno di cedro dell’Himalaya e del balsamo di storace. Descrivendolo con tre parole direi; dolce, narcotico e dorato.

Qual è la tua materia prima preferita? Amo gli iononi, una famiglia di molecole sintetiche. Sono presenti pesantemente in Thumbsucker in quanto formano uno splendido ponte tra miele e fiori inebrianti.

Qual è il bestseller di Stora Skuggan? Non c’è un best seller. Ma nel tempo Silphium probabilmente esce avanti con un piccolo margine.

Che profumo ha la tua città? Se dovessi creare un profumo a lei ispirato che note useresti? Questa è una domanda difficile. Forse perché ci siamo abituati, ma non credo che Stoccolma abbia un odore forte. Forse il fiore di sambuco, che fiorisce in primavera e ha un profumo molto distinto. La città è costruita su una serie di isole che collegano un lago al Mar Baltico. Quindi la base dovrebbe avere un tocco di fresche note marine e minerali. Ma nel complesso dovrebbe essere un profumo fresco e un pò neutro.

Cosa credi che manchi oggi nel mondo della profumeria? Non lo so, penso che oggi la profumeria abbia una grande varietà. Semmai, vorrei vedere più innovazioni, spesso sembra che l’industria stia per lo più rimescolando le vecchie tendenze. Ma d’altra parte non è necessariamente una cosa negativa.

Dove è possibile acquistare Stora Skuggan? Le nostre fragranze possono essere ordinate dal nostro sito web, ma abbiamo anche molti ottimi rivenditori in gran parte dell’Europa, degli Stati Uniti e dell’Asia.

ENGLISH VERSION

Can you tell us something about yourself? Sure, I’m Olle, co-founder and co-perfumer at Stora Skuggan. Just like everyone at Stora Skuggan I’m a multidisciplinary creative, for my part I have been working with images, music and programming for as long as I can remember, but was introduced to perfumery by my friend Tomas Hempel (who is the other nose behind Stora Skuggan’s fragrances) and got completely hooked!

What does perfume represent for you? Where vision and sound is just a spectrum of wavelengths, fragrances are composed by thousands of uniquely smelling molecules. I have a feeling you’ve seen pretty much every color, and heard every tone and timbre by the time you are a few years old. But you’ll experience novel aromatic sensations throughout your life. Perfume is an incredibly interesting media to me, because it’s a pure expression of that mysterious and highly hedonistic sense.

What is your first olfactory memory? When i was a young child my family visited Greece, and i can still vividly remember the scent of fig trees in warm evening air.

Can you tell us a few words about Stora Skuggan concept for our readers? When was the brand launched and what does this name mean? The name Stora Skuggan means “The Big Shadow” in Swedish. It does not really signify anything in particular, we just figured it’s a nice name. Personally, I think it has a Tove Jansson-esque sense of Scandinavian sentimentality. Our overarching concept of the brand is equally non-specific, enabling each fragrance to have their own narrative.

Can you tell us about the fragrances? We have five fragrances, each inspired by a story between myth and reality. Fantôme de Maules (a swiss hermit in the Maules forest, kind of a contemporary woodland yeti), Silphium (which was the most valuable herb in classical antiquity, and harvested to extinction), Moonmilk (a mysterious substance found in limestone caves around the world), Mistpouffer (an unexplained sonic phenomenon that can be heard coming out of the fogs over large lakes) and our latest release Thumbsucker.

Can you describe Thumbsucker? We released Thumbsucker this December, it’s inspired by a story from Indian mythology about a king who wanted a child, and got pregnant through some mixup of a magic potion. As he could not breastfeed his child, the god Indra cut his thumb and let the baby suck the nectar that gods has instead of blood, which according to the myth is the reason babies still suck their thumbs. The scent is centered around nectar (honey, violet, narcissus), set against the sharp and sacred fragrance of Himalayan cedarwood and styrax balsam. Describing it with three words I’d say; sweet, narcotic and golden.

What is your favorite raw material? I love ionones, which is a family of high pitched synthetic violet molecules. They’re featured heavily in Thumbsucker as they form a gorgeous bridge between honey and heady florals.

What is Stora Skuggan bestseller? We’re lucky enough that all our fragrances sell fairly equally good, varying on the season. But over time Silphium probably comes out ahead by a small margin.

What does your city smell like? if you were to create a perfume inspired by her which notes would you use? That’s… a hard question. Maybe because we’re used to it, but I don’t feel Stockholm has any strong smell to it. Maybe elderflower, which blooms in the spring and has a very distinct fragrance. Also the city is built on a series of islands connecting a lake to the Baltic sea. So the base should have a touch of fresh marine and mineral notes. But overall it should be a crisp, and somewhat bland, perfume.

What do you think is missing in the perfumery world today? What would you like to see improved or changed? I don’t know, I think perfumery today features a great variety. If anything, I  would wish for more true innovations, often it feels like the industry is mostly rehashing old trends. But on the other hand that’s not necessarily a bad thing.

Where is possible to buy your products? Do you sell on your e-shopping only or? Our fragrances can be ordered from our website https://www.storaskuggan.com but we also have a bunch of great retailers in much of Europe, USA and Asia.

Rispondi