Terry de Gunzburg: Perfume questionnaire

Il mondo degli odori e profumi, in immagini, di Terry de Gunzburg

Madame Terry de Gunzburg é un personaggio iconico nel mondo del beauty, a lei si deve, l’invenzione di “Touche Eclat”, il magico pennellino correttore che annulla occhiaie, rughe e segni. Tutto inizia per caso: galeotto fu uno stage di quattro settimane da Carita, per imparare a truccare, iniziato nell’attesa che partissero i corsi alla facoltà di architettura, dove si era iscritta. Fatalità volle che proprio in quei giorni Vogue France avesse bisogno di una makeup artist e che da Carita nessuno fosse disponibile. Mandarono lei e il suo lavoro venne così apprezzato che iniziarono a richiederla sui set, finché divenne la creatrice del makeup per Yves Saint Laurent, dove creò il “Touche Eclat”. All’apice della carriera decise decise di lasciare la maison francese per creare una sua linea di make up e skin care “By Terry”, e una di profumi Terry de Gunzburg, distribuite in Italia da Dispar, e che da subito hanno catturato l’attenzione dei media e del pubblico. L’abbiamo intervistata sul mondo degli odori e profumi nel nostro questionario olfattivo.

Prima memorie olfattive. Quando ero bambina, mia madre soleva versare l’acqua di rose nella mia vasca da bagno. Mia nonna distillava il gelsomino in alambicchi e mio padre, un medico in farmacia, usava estrarre il prezioso succo per fare colonie rinfrescanti. Credo che questa molecola olfattiva è ormai impressa nel mio DNA.

Un odore della sua infanzia., Il profumo della sponda del Mediterraneo. I profumi di gelsomino, fiori d’arancio e rosa che si possono trovare nei miei profumi, per esempio, Lumiere D’epices.

Se fosse un fiore, quale vorrebbe essere? Una rosa, naturalmente! Così delicata e potente allo stesso tempo!

C’è un ingrediente nelle sue creazioni che considera essenziale? Sicuramente le rose, uso tutto di loro; lo stelo, il burro, l’olio, i petali …

Un odore senza cui non può vivere senza. L’odore di casa e della famiglia.

A parte il naso, che senso ha una grande influenza sul suo lavoro? I miei occhi di sicuro, amo i colori e le forme! Sono la mia più grande risorsa di ispirazione.

L’odore della sua casa. Fiori freschi, candele profumate, e quello di cibo e dei piatti che preparo!

Un odore di cibo che ama. Tartufi, è un odore che è in completo accordo con il suo gusto!

L’odore della sua città. Parigi .. le sue baguette e i croissant appena sfornati dalle panetterie!

Due luoghi che ama per l’odore.
Provenza, il profumo intenso dei campi di lavanda e pini. E quello di erba appena tagliata.
L’odore che c’è in città quando quando inizia a piovere dopo che per molte settimane ha fatto caldo… il profumo della pioggia appena caduta a terra e sopra le rose in fiore, che in precedenza erano riscaldate dal calore del sole.

3 odori e gli eventi del passato che quegli odori riportano alla sua mente. 

L’odore di acqua rosa: mia madre che versa acqua di rose nella mia vasca da bagno.

Il profumo sorprendente di gelsomino: mi ricorda mia nonna quando lo distillava in alambicchi in modo che mio padre potesse estrarre i preziosi succhi per produrre le colonie.

L’Air du Temps di Nina Ricci: il primo profumo che io abbia mai posseduto! Mi ricorda la mia adolescenza!

Le fragranze che ama a quale famiglia olfattiva appartengono? Boisé, agrumata e fiorita!

Un odore che odia perché. Tutti i profumi artificiali, sono così ovviamente falsi!

Qual è la cosa peggiore che abbia mai annusato? Un brutto falso artificiale del profumo di una celebrities!! Aveva lo stesso odore delle palline di naftalina!

Se fosse un odore quale vorrebbe essere e perché? Sarei uno dei profumi di Madame de Pompadour, in quei giorni l’arte della produzione del profumo era in pieno svolgimento e tutti i profumi erano realizzati con i più estremi ingredienti di altissima qualità!

Quali tra le sue creazioni ama di più ed é solita indossare? E’ come chiedermi di scegliere tra i miei figli! Li amo tutti e li ho creati come una collezione in modo che io li possa portare allo stesso tempo e amo sovrapporli per di loro per creare una firma olfattiva! Per esempio Fruit Defendu usato con Oud è da morire e Bleu Paradis con Ombre Mercure è semplicemente sorprendente!