Acido ialuronico: beauty lesson

Photo: courtesy diabolical.org

Tutto quello che volevate sapere sull’acido ialuronico, questo sconosciuto. Che cos’é, a cosa serve, dove trovarlo….

L’acido ialuronico è un glicosaminoglicano, che è polisaccaride (essenzialmente un grande zucchero!). Si trova nel tessuto connettivo tutto il nostro corpo, il 50% é localizzato nella nostra pelle, ma anche nella cartilagine, nei tendini, nell’umor vitreo dell’occhio. L’acido ialuronico ha un ruolo importante nel trattenere l’umidità, una sola molecola può contenere fino a 1000 volte il suo peso in acqua, in un certo senso, l’acido ialuronico si comporta come una spugna trattenendo grandi quantità di acqua e rilasciandole nella pelle, riducendo la comparsa di linee sottili e rughe, e migliorando l’idratazione e la consistenza della pelle. Questo si traduce in una pelle più giovane dall’aspetto pieno e luminoso.

Con il passare degli anni il nostro corpo riduce la produzione di acido ialuronico: se a 20 anni l’acido ialuronico che abbiamo nel nostro corpo capta il 100% dell’acqua, a 65 anni il valore scende al 25%. Le conseguenze sono l’invecchiamento cutaneo, perdita di compattezza ed elasticità della pelle e comparsa di rughe, l’insorgenza di problemi alle articolazioni e una diminuzione generale di elasticità dei tessuti, da cui la necessità di riportare i livelli di acido ialuronico nel nostro corpo a livelli più alti.

È possibile stimolare la produzione di acido ialuronico grazie ad alcuni alimenti, e quindi “rifornire” il proprio corpo. Generalmente, i cibi che contengono gli antiossidanti sono quelli più indicati per la produzione di acido ialuronico; tra i più comuni, quelli che contengono vitamina A, C, E, omega-3 e polifenoli, quindi frutta (soprattutto arance, kiwi, limone, uva, ananas, melograno, albicocche e mirtilli), verdura (cavolfiore, prezzemolo, carota, cetriolo, finocchio, insalata verde, spinaci, zucca), tè verde, carni bianche, pesce (tonno, aringhe, sgombro e salmone) e formaggi magri.

Per quello che riguarda il viso basta optare per trattamenti di skincare che contengano acido ialuronico. Non vi è una concentrazione ‘ideale’ di acido ialuronico, ma il più é in alto nella lista degli ingredienti di un cosmetico, maggiore la sua concentrazione e di conseguenza il suo effetto. Nella lista degli ingredienti é indicato come acido ialuronico, ialuronato di sodio, acido ialuronico idrolizzato e acetil sodio ialuronato, tutti lavorano in modo molto simile. Per ottenere i benefici diall’acido ialuronico, investite in un prodotto che applica sulla pelle, come ad esempio una crema idratante o un siero, e non su prodotti come i detergenti.

More from Vanessa Caputo
Denti bianchi: i prodotti naturali
Dal dentifricio allo sbiancante i prodotti naturali per denti bianchi e un sorriso...
Read More

Rispondi