Augustinus Bader: 3 lettrici ci raccontano perché vale la pena provarlo

Augustinus Bader é sicuramente il trattamento di skincare luxury del momento. Tre lettrici ci raccontano perché é così speciale

Per anni Augustinus Bader era un nome molto noto a livello internazionale nel campo della medicina, sconosciuto nel settore beauty. Direttore e Professore di Biologia Applicata delle Cellule Staminali e Tecnologia Cellulare presso l’Università di Lipsia, ha trascorso gli ultimi trent’anni lavorando come specialista nel campo della medicina rigenerativa e dell’ingegeneria tissutale.  Nel 2007, Il Professor Bader ha sviluppato un idrogel rivoluzionario che elimina la necessità di innesti cutanei in alcuni pazienti ustionati, frutto di anni di studio per evitare, in particolare, ai pazienti più piccoli il dolore delle ustioni e il trauma delle cicatrici. I risultati ottenuti applicando con costanza l’idrogel per lunghi periodi sono stati notevoli merito di una tecnologia brevettata che consente l’attivazione e il controllo delle cellule staminali, la cui conseguenza diretta é un naturale processo di auto-guarigione.

Per finanziare la ricerca e lo sviluppo nel campo delle cellule staminali, e offrire terapie di guarigione in particolare ai bambini vittime di ustioni, il Professor Bader ha deciso lanciare lo scorso anno una linea di skincare parte dei cui proventi andranno direttamente alla Augustinus Bader Foundation, nata con lo scopo di offrire trattamenti di idrogel gratuiti alle cliniche che curano le vittime di ustioni.  Sono bastati pochi mesi che grazie al passaparola la linea di Augustinus Bader é diventata un must have nonostante il prezzo elevato.

Due prodotti The Cream e The Rich Cream, indicati per tutti i tipi di pelle, entrambi agiscono sulle linee sottili, il rossore, la pigmentazione e naturalmente le cicatrici lasciate dall’acne. The Cream ha una formulazione più leggera con una texture impalpabile. The Rich Cream é arricchita con oli di argan, avocado ed enothera, ha una texture più cremosa per le pelli molto secche.

Io ho usato per due mesi The Rich Cream lo scorso anno e la sto usando di nuovo da qualche settimana, questa volta in versione 30 ml, contenuta in un pack di vetro, che si può portare comodamente in borsa. E’ un prodotto che amo tantissimo e che mantiene le promesse se usata con costanza.  Ma non sono la sola a trovarla ottima ecco quello che ne pensano tre donne di cui ho raccolto la testimonianza. Damiana D’Antoni, milanese, Event Manager. Maria Cristina Allegri, Interior Designer, si divide tra San Paolo in Brasile dove vive e lavora parte dell’anno e l’Italia. Francesca Levi Tonolli, Designer & Interior Decorator milanese.

Come ha conosciuto i prodotti di Augustinus Bader?  Damiana: Leggendo una recensione su un settimanale. Cristina: Me lo ha consigliato un’amica. Francesca: Me lo ha fatto conoscere una mia cara amica.

Quale delle due versioni ha usato? Damiana: The Cream, quella più leggera. Cristina: Tutte e due ma preverisco The Rich Cream. Francesca: The Rich, adatta a pelli “ mature” come la mia.

Per quanto tempo l’ha usata? Damiana: Ho finito un flacone da 50 ml …quindi direi un due-tre mesi, non saprei esattamente. Cristina: La uso tutt’ora. Francesca: Ormai la uso da un anno.

Quante volte al giorno? Damiana: Mattina e sera. Cristina: una volta al giorno, per qualche periodo due. Francesca: l‘ho sempre usata due volte al giorno, mattina e sera.

Che benefici ha riscontrato utilizzando la crema di Augustinus Bader? Damiana: Sicuramente una pelle più compatta, levigata e luminosa.  I tratti della pelle appaiono più distesi. Cristina: la pelle é più bella, più tesa, “rifiorisce”, si vede la differenza usandola. Francesca: sicuramente la pelle è molto migliorata. La trovo levigata, molto luminosa e compatta.

Tra i prodotti di skincare che ha usato, o sta usando, che posizione darebbe ad Augustinus Bader in termini di gradimento? Damiana: alta. Cristina: sicuramente una posizione alta. Francesca: per ora direi il primo posto, anche se la trovo un pò cara ma la concorrenza a volte è più cara e meno efficace ….

Dove l’ha aquistata? Damiana: Corso Como 10 a Milano. Cristina: Me la faccio portare dall’Italia. Francesca: Corso Como 10 a Milano.

La consiglieresti? Damiana: si, senza ombra di dubbio. Peccato per il prezzo che mi sembra un po’ eccessivo. Cristina: certamente sì. Francesca: sicuramente.