Beauty review: i prodotti che ho testato per un mese e mezzo

Ci vuole almeno un mese per capire se un trattamento funziona o meno. Ho provato questi prodotti, perfetti per pelli sensibili e anche mature, e ho avuto degli ottimi risultati, sia in termini di luminosità del viso che attenuazione delle rughe…

Per le mie amiche sono un punto di riferimento in tema beauty e non perché faccio questo lavoro ma per via della mia pelle, a quanto pare dimostro almeno dieci anni di meno della mia età. Ho 47 anni e da almeno venti mi prendo molto cura della mia pelle. Per il resto sono un disastro: mi sono iscritta per la prima volta in palestra e non ci sto andando e mangio spesso e volentieri pasticciato perché sono golosa e odio cucinare. Ma di contro ho un’ossessione maniacale per la pelle del mio viso. Come diceva Coco Chanel “La natura ti dà la faccia che hai a vent’anni; è compito tuo meritarti quella che avrai a cinquant’anni”. Non vado mai a letto struccata ho iniziato a usare il contorno occhi prima dei 30 anni e evito di prendere il sole. Grazie al DNA e ai trattamenti che uso sono diventata la beauty guru per le mie amiche e anche per le donne e le ragazze più giovani che incontro, che appena sanno quanti anni ho prendono subito appunti sulle creme da comprare. Ma veniamo al punto. Io amo cambiare la mia beauty routine. Ogni mese due al max rivoluziono tutto amo poi le texture ricche e cremose. Per capire se un trattamento funziona bisogna usarlo con costanza per almeno un mese, non credo quindi alle review quotidiane fatte su blog e siti gestiti da una sola persona. Testare un prodotto in pochi giorni e come annusare un vino senza provarlo.

Da un mese e mezzo sto usando questi prodotti per la mia beauty routine e devo dire che trovo un notevole miglioramento nella pelle: una ruga verticale che era comparsa sulle labbra è quasi scomparsa e le rughe naso labiali attenuate. Iniziamo con la pulizia, importantissima e fondamentale. Se non pulite bene il viso inutile applicare poi trattamenti costosi perché si perde parte dell’efficacia. Da un anno mi sono convertita alla routine coreana per cui prima uso un detergente in olio, in questo caso 100% naturale di Caudalie, che si sciacqua con acqua ed elimina anche il makeup waterproof, e ha un buon profumo vegetale, a seguire utilizzo la schiuma detergente sempre di Caudalie dal profumo fiorito sempre con ingredienti naturali. Subito dopo applico due prodotti coreani; la Beauty Water di Son & Park che esfolia e idrata la pelle e ha un odore leggermente agrumato, lo applico con un dischetto di cotone. Usando questi tre prodotti in sequenza sento la pelle davvero pulita. A seguire una essence a base di ingredienti fermentati di Benton che prepara la pelle a ricevere i trattamenti, ha una consistenza più leggera di un siero ed é inodore, e si picchietta a mani nude sul viso, senza strofinare. Per il giorno come trattamento una crema ultra nutriente per viso, contorno occhi e collo di Augustinus Bader, e penso che sia in buona parte suo il merito delle rughe attenuate. La sua formula, studiata da un professore, esperto in medicina rigenerativa e dell’ingegeneria tissutale, é stata testata su pazienti che hanno subito ustioni e i risultati sono stati incredibili. Io ero scettica ma devo dire che ho notato la differenza sulla pelle dopo più di un mese che usavo il prodotto. E’ perfetta anche sulle pelli acneiche perché riduce le cicatrici. La sera invece la routine si chiudeva con un olio per il viso completamente biologico di Bottega Organica a base di olio di oliva, menta piperita, salvia e vetiver, un piacere per il viso, come ho detto amo le formule ricche.  Tre volte a settimana per pulire a fondo, purificare e illuminare la pelle una maschera di Omorovicza a base di fango termale dal’odore minerale. Dimenticavo: mai senza il mio Foreo Luna che uso insieme al detergente schiumogeno per massaggiare e pulire la pelle a fondo e che per me sostituisce lo scrub.