Beauty routine coreana

Alla scoperta dei prodotti cult della beauty routine coreana. Toner, essenze e sieri qual è la differenza?

Il mondo del beauty è impazzito per i prodotti coreani, il trend é nato negli USA, dove i giornali, i siti e i blog da un anno a questa parte sono ossessionati dalla beauty routine coreana, perché le donne coreane hanno una pelle bella e luminosa e tutti cercano di carpire i loro segreti di bellezza. La beauty routine coreana prevede 10-step, e i toner, le essenze e sieri vengono usati rispettivamente al quarto, quinto e sesto step. Si usano dopo la rimozione del trucco,  del detergente a base di olio, e dell’acqua detergente esfoliante. I “toner”, sono chiamati anche ammorbidenti, aiutano a bilanciare i livelli di pH della pelle e preparano la pelle idratandola in modo che possa meglio assorbire i successivi trattamenti. Possono essere applicati con la punta delle dita o con un batuffolo di cotone. Le “Essenze”, sono il cuore della beauty routine coreana. Aiutano il turnover cellulare e forniscono alla pelle vitamine e nutrienti. Per il miglior assorbimento dovrebbero essere picchiettate sulla pelle con le mani. Si può pensare al toner e alle essenze come preparazione prima del trattamento principale: ovvero il siero, un’essenza ultra concentrata progettata per le problematiche caratteristiche della pelle: macchie scure, pori dilatati , rughe o acne. A seguire la crema idratante e SPF.

Be first to comment

Rispondi