David Mallet: intervista al mago dei capelli

David Mallet è uno dei più importanti hair stylist a livello mondiale e il suo salone a Parigi e mecca di celebrities e it-girl. L’abbiamo intervistato per voi.

Capelli David Mallet

David Mallet

David Mallet è una celebrità nel mondo dell’hair styling. Si divide tra i set fotografici dei più prestigiosi magazine di moda e le campagne pubblicitarie delle maison più importanti (ha curato perfino l’hair styling di un calendario Pirelli!). Il suo salone parigino è mecca di socialites, fashion editor e celebrities, che si affidano solo ed esclusivamente a lui per taglio, colore, piega e acconciatura.

Il suo “cavallo di battaglia”, quello che identifica lo stile di David Mallet. Il mio lavoro è stato fortemente influenzato dalle esperienze nella moda. Sarebbe stato impossibile raggiungere il successo senza il sostegno del fashion world di Parigi. La mia firma è glamour, sexy ma naturale allo stesso tempo; qualcosa che riesce a far sentire una donna bella e felice!

Le donne che frequentano il suo salone per un cambio d’immagine preferiscono un taglio netto o un colore diverso? La maggior parte delle nostre clienti abituali si affida a noi per taglio, colore e styling. Negli ultimi mesi abbiamo anche creato un nuovo servizio; una cabina privata dove facciamo trattamenti speciali, che ha avuto talmente tanto successo che tutta Parigi fa la fila per entrarci. Farsi massaggiare i capelli dalla mia Emmanuelle è un sogno!

Il suo salone è pieno di oggetti antichi. Il fulcro del mio salone è uno struzzo impagliato. Ovunque è pieno di curiosità: coralli, sculture, parrucche da Geisha e lampade di cristallo. Ho raccolto la maggior parte degli oggetti negli ultimi vent’anni, nei mercatini e durante i viaggi. La tassidermia mi è sempre piaciuta, ma non ha nulla a che vedere con le tendenze decorative, è una scelta molto personale. Ho una grande collezione di animali imbalsamati, nel salone ma anche a casa.

Quando si tratta di capelli, le donne sono molto fedeli al proprio parrucchiere, spesso per tutta la vita, o sbaglio? Il modo migliore per trovare il taglio di capelli giusto è incontrare un bravo parrucchiere: una persona intuitiva, dotata di grande senso estetico e capace di valorizzare il viso della cliente.

Potrebbe suggerire alle nostre lettrici i trend per quanto riguarda tagli e colore? Dimenticate i tagli corti e austeri e le scalature vecchio stile: i tagli per questa stagione sono soffici, sfumati, spettinati. Le linee non sono più così forti, il mosso è decisamente “in”, soprattutto i ricci naturali. Vanno bene anche i capelli lisci, ma solo se non eccessivamente piatti. Per quanto riguarda il colore invece stanno scomparendo i toni cenere e le tinte uniformi (a meno che voi non siate biondo platino o rosso fuoco). I colori sono tenui, pastello, quasi lunari; più scuri alla radice, si schiariscono sulle punte. L’effetto è una versione sfumata del tie-dye. C’è stato sicuramente un ritorno al volume, quello degli anni ’60 alla Brigitte Bardot e Catherine Deneuve, che ti fa sentire sexy, bella e riconoscibile.

Un tipico passo falso quando si tratta di capelli. Ecco qualche consiglio che vi aiuterà a non rimanere deluse quando uscirete dal salone: Quando incontrate per strada una donna con un taglio o uno styling che vi piace, chiedetele il nome del suo parrucchiere. Informatevi in anticipo su come lavora il parrucchiere da cui avete deciso di andare, e se siete titubanti chiaccherate con lui per qualche minuto, cercando di capire se vi sentite a vostro agio in sua presenza. Siate molto chiare e dirette nella comunicazione e non vi sentite in imbarazzo se non conoscete i termini tecnici: non è il vostro lavoro, lui deve saper interpretare le vostre esigenze. Trovo molto utile quando qualcuno mi mostra delle immagini di ciò che gli piacerebbe: a volte le persone non riescono ad esprimersi in modo preciso e le immagini in questo caso aiutano molto! Se vi accompagnano a lavare i capelli prima di avervi lasciato spiegare o decidere, è un brutto segno: un buon parrucchiere ha bisogno di vedere i vestiti, le scarpe e la borsetta prima di iniziare il lavoro.

Com’è nata l’idea di creare una linea di prodotti per capelli? Ho deciso di creare la mia linea per andare incontro alle necessità di una clientela sempre più esigente ed internazionale, che può acquistare tutti i prodotti che vuole. Le mie clienti continuavano a dirmi che avevano i capelli secchi e non riuscivano a trovare una soluzione a questo problema, perché i preparati in commercio erano troppo grassi e pesanti. Il nostro obiettivo era quindi quello di ideare una linea di alta qualità in grado di idratare i capelli senza appesantirli o renderli opachi, il tutto senza profumi o coloranti, visto che sempre più persone sviluppano allergie alle sostanze che utilizzano. Il nostro primo prodotto è stato “l’Hair Serum #DM027”, che rende i capelli lucidi e brillanti ed è semplicissimo da usare. Direi che è il nostro best seller, anche se il “Volume Spray” che abbiamo lanciato recentemente sta recuperano molto in fretta!

Chi è mora vuole essere bionda, chi ha i capelli ricci li vuole lisci…Se una cliente insiste su un taglio che secondo me non funziona, cerco di aprire un dialogo creativo e analitico, presentando opzioni che secondo me sono più positive, adatte e raffinate. Cerco di scoraggiarla delicatamente dal fare qualcosa che secondo me sarebbe un madornale errore.

Il lavoro che le ha dato maggiore soddisfazione. Una delle esperienze più emozionanti è stata con Sharon Stone. Si trattava di un’impresa molto ambiziosa: le ho cambiato completamente look 12 volte in due giorni per un servizio fotografico con Jean-Baptiste Mondino. Sono molto orgoglioso di questo lavoro con Mondino, lo considero il più grande servizio che abbiamo mai fatto…e il risultato parla da solo!

Be first to comment

Rispondi