Ciglia finte: per una serata da star

Ciglia finte? Per completare il look da gran soirée sono l’accessorio ideale. L’importante é sceglierle vistose ed esagerate.

ciglia finte

le ciglia finte firmate Paperself

Breve storia delle ciglia finte

Si dice che le ciglia finte siano state inventate nel 1916 dal regista D.W. Griffith che cercava un effetto speciale per mettere in evidenza lo sguardo delle protagoniste del suo film muto “Intolerance, Love’s Struggle Through the Ages”. Il regista voleva che le ciglia accarezzassero gli zigomi delle attrici, per far risplendere i loro occhi, esagerati dalle lunghe ciglia. Le realizzo un creatore di parrucche  tessendo peli umani con della garza. L’attrice Seena Owen fu la prima ad  adottarle anche fuori gli schermi e  presto iniziarono ad essere usate in altre produzioni di Hollywood. Divennero popolari tra il pubblico solo negli anni ’30, poiché quando uscirono sul mercato era stato inventato da poco il mascara.

Le ciglia finte sono l’accessorio ideale per giocare a fare la diva e sono perfette da indossare per le serate speciali. Unico diktat esagerare. Via libera ai modelli più particolari e coreografici, da comprare on line con un semplice click.

Ciglia finte scenografiche

SHU UEMURA: Le loro ciglia finte sono senza dubbio le più scenografiche e le più conosciute. Ogni stagione collaborano con un designer per delle edizioni limitate. Questa stagione é toccato a Takashi Murakami, l’artista giapponese che in passato ha più volte collaborato con Louis Vuitton.

KRE-AT-BEAUTY: Il marchio americano è specializzato solo in ciglia finte e tra i suoi modelli ci sono anche versioni placcate in oro o con diamanti applicati. Tra i fan Madonna che all’epoca dell’ultimo tour si è fatta realizzare un modello su misura in diamanti. L’ultima trovata? La personalizzazione delle ciglia. Si possono scegliere le iniziali o il nome e sulle ciglia compariranno le lettere in oro 14 carati.

EYLURE: Per la collezione “Party Lashes” nata in collaborazione con la pop star Kate Perry, che in fatto di ciglia finte la sa lunga. Per chi volesse comprarle in profumeria, invece che online, si può contattare il distributore per avere la lista dei punti vendita in Italia.

MAKE UP FOREVER: I modelli tra cui scegliere sono diversi. Belli quelli dai colori intensi che ricordano le ali dei pappagalli tropicali. Per chi preferisce scegliere in profumeria basta recarsi in uno dei punti vendita di Sephora.

MAC: Per chi vuole uno sguardo da diva ma non ama esagerare con sbrilluccichi e colori da pavone. Per chi preferisce comprare in negozio sul sito di MAC troverete la lista dei punti vendita.

ILLAMASQUA: Una selezione di ciglia finte che va dalle più semplici a quelle da “sirena”.

PAPERSELF: Fiori, farfalle, pavoni e altre creazioni surreali tutte però realizzate in carta. La designer Ting Yu Wang ritaglia simboli portafortuna della cultura cinese e ha creato una collezione che mixa contemporaneo alla tradizione. In Italia, per chi vuole comprarle in profumeria si trovano alla Rinascente di Milano.

Ciglia finte bespoke

Per chi ama il fai da te e vuole sperimentare ecco dei suggerimenti per personalizzare le ciglia finte.  Basta un pò di pazienza, un buon adesivo e fantasia.

  • Sperimentate con le piume, per un look esotico e divertente.
  • Applicate piccoli fiori o pizzi sulla parte esterna del ciglio.
  • Risultati meravigliosi si possono ottenere anche con la pelliccia può essere tagliata in strisce sottili e applicata, per un party look.
  • Un look più classico ma di sicuro effetto? Aggiungete piccoli ciuffetti di singole ciglia sugli angoli, per aumentarne la lunghezza e il volume.