Color Correcting Sticks: per una pelle a prova di selfie

Addio macchie, rossori e occhiaie grazie ai Color Correcting Sticks di Smashbox Cosmetics, nati per i makeupartist del brand e ora finalmente in commercio. Per una pelle priva di imperfezioni, a prova di selfie.

Tutte le donne sognano una pelle perfetta indipendentemente dall’età. Un desiderio da sempre presente ma che negli ultimi anni é diventato una necessità a causa dei “social”, parte integrante della nostra quotidianità, dove l’incarnato impeccabile da esibire é fondamentale per un selfie di successo. E se al rientro delle vacanze la pelle ha un aspetto rilassato e salutare, merito dell’abbronzatura, a distanza di un mese, soprattutto in città, urge correre ai ripari, perché la macchina fotografica non perdona. Ne sa qualcosa Smashbox il brand nato, nei famosi studi fotografici di Los Angeles, dall’esigenza di avere sul set prodotti di bellezza pensati ad hoc per la pelle delle top model durante gli shooting e le cui creazioni sono un cult tra e millennial, e non solo.

L’ultima nata in casa Smashbox é una collezione di 4 matite correttive: Color correcting sticks, ognuna delle quali é pensata per nascondere una particolare imperfezione della pelle. I Color correcting sticks inizialmente erano stati pensati esclusivamente per i makeup artist di Smashbox Cosmetics, ma sono così facili da usare e performanti che l’azienda ha deciso di condividere con le clienti quello che fino a pochissimo tempo fa era un prodotto usato solo da professionisti.

Quattro sfumature di colore: verde, arancio, pesca e lavanda. Il verde copre i rossori e imperfezioni varie (brufoli, capillari evidenti etc) si applica solo sulle zone interessate come interno naso o intorno alla bocca. L’arancio, Look Less Tired (Dark) corregge le occhiaie, dona luminosità nella zona intorno all’occhio e corregge l’iper pigmentazione nella pelle più scura.  Lo stick pesca, Look Less Tired (Light) corregge le occhiaie e le macchie dovute all’iper pigmentazione nelle pelli più chiare.  Quello lavanda serve a illuminare gli incarnati spenti dal sottotono giallastro. i Color correcting sticks hanno una texture morbida, impalpabile ma soprattutto sono facilmente sfumabili, sia con il pennello che con le dita. Si possono utilizzare sia sotto il fondotinta ma anche sopra, per i piccoli ritocchi SOS.

Per una pelle a prova di selfie, in occasione del lancio dei Color Correcting Sticks, abbiamo chiesto a  Will Malherbe, Director of International Education, Artistry and Communication di Smashbox Cosmetics, gli step da seguire per una pelle a prova di selfie.

1 Si inizia applicando un’acqua:  Photo Finish Primer Water di Smashbox Cosmetics, é un’acqua rinfrescante, priva di siliconi, alcol ed oli che tonifica, illumina e idrata. Per dare al make up un aspetto migliore, farlo durare di più e cancellare le imperfezioni durante i servizi fotografici. Poi si applica il primer che permette di mantenere più a lungo il fondotinta, dona luminosità e affina la grana della pelle. Photo Finish Primer Oil di Smashbox Cosmetics é un primer in olio, con  una texture leggerissima, che lascia la pelle luminosa a prova di flash. Si può usare anche per le zone che si vogliono illuminare applicandone una goccia in loco.

2 Si passa poi all’eyeprimer.

3  A questo punto é il momento dei Color correcting sticks, che si possono anche usare per ritocchi, e non solo, dopo il fondotinta

4 Infine si applica un fondotinta, meglio a lunga durata Studio Skin Hydrating 15-Hour Wear Foundation di Smashbox Cosmetics. Un piccolo trucco é mescolare qualche goccia di Primer Oil al fondotinta che si fonde sulla pelle, fa in modo che quest’ultimo si fissi meglio, ed ha un finish naturale.