Fondotinta Masterclass: Pablo Ardizzone di Shiseido

Abbiamo chiesto a Pablo Ardizzone, Make-Up Specialist di Shiseido, tutto quello che c’è da sapere in tema fondotinta

A cosa serve il fondotinta? Ad uniformare, compattare, proteggere la pelle e minimizzare le imperfezioni. La scelta della formula, in base al tipo di pelle, è fondamentale per avere un incarnato impeccabile.

Come si applica? Si applica sul viso ben deterso ed idratato, dopo i trattamenti quotidiani,  per far sì che duri tutto il giorno senza incorrere nello sgradevole effetto screpolato.

Come si sceglie? Si sceglie in base al tipo di pelle in quanto ogni formula è addizionale allo skincare e mantiene l’equilibrio della pelle in maniera ottimale. Chi ha un’alternanza sul viso di zone secche e lucide sceglierà una formula per la pelle mista, chi ha la pelle che tende a screpolarsi sceglierà una formula per la pelle secca, per le pelli lucide ed oleose una formula per pelli grasse. Per le pelli più mature meglio scegliere le formule antiaging che hanno texture più ricche.

Come si sceglie il colore giusto? Lo si prova sulla mandibola, quello che si fonde con l’incarnato è il colore giusto.

Il fondotinta di giorno e la sera. Di giorno il fondotinta va bene sia con la luce naturale che artificiale, che è quella dove la maggior parte di noi trascorrono più tempo durante il giorno. La sera invece la luce soffusa permette una performance più importante, dal punto di vista del make-up, e di conseguenza si può aggiungere una quantità maggiore di fondotinta.

Come si applica. Ci sono diversi metodi; dipende dalla formula e dalle performance richieste; con la spugna, bagnata o asciutta, con il pennello kabuki, a setola naturale o artificiale o direttamente con le mani. Se il fondotinta è in polvere meglio la spugnetta asciutta o bagnata o il pennello, bisogna tenere presente che il fondotinta in forma compatta è la scelta migliore per le più esperte.

La domanda che le fanno più spesso le donne in materia fondotinta. Come scegliere il colore.

Gli errori più comuni che fanno le donne quando si parla di fondotinta. Scelta sbagliata del colore. Gli inestetici stacchi colore tra viso e collo. Le macchie sul viso che si creano quando si sceglie il colore sbagliato. Stendere troppo fondotinta.

Le sue dritte in tema fondotinta .  Innanzitutto la base deve essere più naturale possibile e coprire solo dove c’è un problema. Consiglio nel caso di un cambio di colore dei capelli di cambiare anche il colore del fondotinta, perchè a volte tende a non funzionare. Stenderne il meno possibile per una massima resa. Per il fondotinta in forma liquida consiglio di aggiungere un tocco di crema idratante, da mescolare, per renderlo più trasparente. Applicarlo e toglierlo subito intorno al contorno occhi con i polpastrelli per non inspessire. Dopo il fondotinta bisogna usare sempre la cipria per fissarlo.

I fondotinta di Shiseido. Le nuove uscite di Shiseido sono Sheer & Perfect Foundation SPF 15 e Sheer & Perfect Compact SPF 15. Il primo è un fondotinta liquido a base d’acqua che neutralizza le discromie causate da comuni inestetismi cutanei quali: macchie, segni di acne, pori visibili, arrossamenti, occhiaie, colorito spento. La formula contiene Reflect & Fit Powder, una polvere brevettata  che va a sovrapporsi alle discromie, grazie alla teoria dei colori e al principio dei colori complementari, e che svolge due azioni: effetto pelle nuda, priva di imperfezioni, ed effetto radiosità, illumina il viso. Sheer & Perfect Compact SPF 15 è un fondotinta compatto in polvere che neutralizza  inestetismi come segni dell’acne, aspetto spento, occhiaie, pori evidenti e assorbe sebo e sudore garantendo un effetto mat.

Be first to comment

Rispondi