Lazartigue: il brand di clean beauty per capelli. La mia recensione

Clean beauty e sostenibilità sono due trend che, nel mondo della bellezza, sono in forte ascesa, anche  nell’hair-care, dove i brands si concentrano sempre di più su formule pulite, ingredienti naturali e pack sostenibili. C’è chi come Lazartigue è stato un pioniere nel settore, fondato nel 1963 da Monsieur Lasarthe, un parrucchiere decisamente visionario. Era il periodo delle permanenti e colorazioni che distruggevano i capelli, ma lui nel suo salone forniva alle sue clienti un servizio di analisi personalizzata del cuoio capelluto. Senza contare che prescriveva prodotti per la cura dei capelli, creati da lui, con ingredienti naturali. Nel 1972 inventa una tecnica di lissage permanente, con una formula a base di oli e burri naturali, che evita danni ai capelli, e che richiede 4 ore di applicazione. Un brand green ante litteram. 

La linea Lazartigue comprende 29 prodotti, compresi quelli per la colorazione senza ammoniaca, costituiti dall’85% da ingredienti naturali. No siliconi, solfati, coloranti artificiali, oli minerali e solo una concentrazione pari allo 0,4% di conservanti, tra cui il sodio benzoale, tollerato anche dalle pelli sensibili. Al posto dei solfati un mix di tensioattivi naturali derivati dal cocco: che producono schiuma, ma sono delicati per la cute. Invece dei siliconi, che danno morbidezza e lucidità al capello, sono stati usati oli vegetali, di argan, cocco, soia e camelia. Ogni molecola di olio vegetale ha una lunghezza. Per riparare i capelli il guar cationici derivati dai fagiolini. La linea contiene inoltre olio di carota che da un colore giallo alla formula, e clorofilla che dona invece un colore verde.  Il pack è completamente sostenibile. 

Di Lazartigue avevo già usato il balsamo per capelli secchi e grossi, con burro di karité e babassu, che rende i capelli super idratati e setosi. Lo shampoo delicato per lavaggi frequenti e l’olio secco, il mio preferito. Si usa come pre-shampoo, maschera da notte idratante, o a fine asciugatura, per lucidare i capelli. Da poco sto usando shampoo e balsamo per capelli danneggiati, della linea Repair, perché comunque il colore non è amico delle chiome. Tra gli ingredienti cheratina vegetale, e l’effetto si fa sentire e si vede. Capelli morbidi al tatto e lucidi. Il siero Thicker, invece è pensato per chi ha i capelli sottili e tende, purtroppo a perderli. E’ un siero anticaduta e infoltente. Non ho usato questo prodotto ma l’ho tenuto da parte per farlo provare a chi soffre di questo problema. 

Be first to comment

Rispondi