Patyka Hydra: la linea di skincare idratante certificata bio. Cosa ne pensa Maria Antonietta Crea

Una delle nostre lettrici, Maria Antonietta Crea, ha testato per tre settimane due dei prodotti della linea di clean beauty certificata bio Hydra di Patyka, ecco cosa ne pensa….

E’ stato uno dei primi brand ad adottare formule certificate 100% biologiche, ben prima che esplodesse la moda della clean beauty. La Maison Patyka nasce a Parigi negli anni ’20, grazie ad un giovane farmacista ungherese che, affascinato dallo charme delle donne francesi, si trasferì a Parigi, e creò per la sua cerchia di amici, l’elite parigina, Huile Absolue, un trattamento illuminante e rigenerante a base di oli ed estratti provenienti da piante rare.

Una formula così performante che ancora oggi é alla base di una serie di trattamenti lussuosi che combinano l’avanzata ricerca biotecnologica e formule 100% certificate biologiche, e che hanno fatto di Patyka il primo brand francese di luxury skincare certificato bio, amatissimo dalle parigine e non solo. Tra le fan del brand anche la pop star Lady Gaga. Il brand ha da poco lanciato 3 nuove collezioni, divise in 3 linee: Clean, Hydra e Pure che si rivolgono anche ad una donna più giovane.

La Clean é ispirata al rituale di detersione giapponese, Pure é studiata per pelli miste o grasse, ripristina l’equilibrio della pelle e del suo microbiota e infine Hydra per tutte le pelli che hanno bisogno di idratazione. Una delle nostre lettrici, Maria Antonietta Crea, ha avuto modo di testare due prodotti della linea per tre settimane. Maria Antonietta ha 25 anni, é laureata in comunicazione e società con un master in marketing e management, una passione per la cosmetica, il make-up, i dettagli e l’estetica che l’hanno condotta a lavorare come Visual Merchandiser, prima nell’arredamento e dopo nella cosmetica.

Maria Antonietta conoscevi il brand? No, non lo conoscevo.

Nella tua beauty routine usi abitualmente brand di clean beauty? Si, diversi.

Partiamo dal siero cosa ne pensi? Ha una texture liquida e una volta applicato si assorbe facilmente, la profumazione é leggera e paicevole, non invadente. I primi giorni l’ho usato da solo, dopo la detersione, senza usare la crema, applicando sopra solo il correttore. L’ho trovato molto idratante anche se inizialmente ero un pò perplessa perché mi lasciava la pelle un pò appiccicosa. Poi ho provato a conservarlo nel frigorifero, per via del caldo, e da allora nessun problema anzi é piacevolissimo da applicare per via della freschezza.

E per quello che riguarda la crema di Patyka? Quali sono le tue impressioni? La crema é davvero super idratante, fin troppo per la mia pelle. Ha una texture ricca e cremosa e una profumazione leggermente più intensa del siero, ma sempre piacevole. Come dicevo per la mia pelle risulta idratante più del dovuto, soprattutto nelle giornate di caldo, mentre la trovo perfetta subito dopo la palestra o la sauna, quando la mia pelle ha particolarmente bisogno d’idratazione, in questo caso una volta assorbita non lascia nessuna traccia. Ormai è diventata parte del mio rituale beauty post palestra.

Qual é il tuo giudizio finale su Hydra di Patyka? Trovo che siano dei buoni prodotti che consiglio a chi ha la pelle secca o disidratata.

 

Be first to comment

Rispondi