Rughe naso labiali: due prodotti che fanno davvero la differenza

Per lavoro provo centinaia di prodotti l’anno. Tutti mi vengono presentati come risolutivi, unici, indispensabili, ma la realtà è che sono pochi quelli che mi lasciano davvero sorpresa. Forse perché a 50 anni i trattamenti che fanno veramente la differenza sono pochi. Se su una pelle di 30 anni è difficile trovare un prodotto, soprattutto di fascia medio alta, che non lasci soddisfatta, superati gli anta la pelle cambia, e con l’arrivo della menopausa ancora di più, e lì che si vede se un prodotto vale oppure no.

Per mia natura inoltre sono molto razionale per cui quando mi è stato presentato il nuovo lancio di Bakel, brand italiano che apprezzo molto, è stato accolto con il mio solito scetticismo. Il prodotto si chiama Pepti-Tech e dopo averlo provato per più di un mese mi sono dovuta ricredere, e ora vi spiego perché dovete comprarlo in combo con Thio-C.

Prima di iniziare ad usare Pepti-Tech stavo valutando l’idea di fissare un’appuntamento con un medico estetico per fare qualche punturina, le fanno in tante, mi dico sempre, questo perché ad un certo punto mi sono ritrovata una ruga verticale sulla guancia, da svuotamento, bella profonda. Ho provato ad usare una serie di trattamenti e nulla. Non mi aspettavo certo un miracolo, ma neanche che continuasse a diventare sempre più marcata.  Ho iniziato quindi il trattamento Pepti-Tech accompagnato anche da altri due prodotti, sempre del brand, Thio-C e Relief-Therapist.

Per un mese ho usato, dopo la detersione, Thio-C, che avevo già in precedenza utilizzato, un siero rivitalizzante che agisce contro l’ossidazione causata dai radicali liberi.  6 ingredienti, tra cui acido ascorbico, antiossidante, glutathione, anti-age e illuminante e hamamelis virginiana water, lenitiva e antiossidante. Il siero è in pratiche fialette che, una volta aperte coprono 4 giorni di applicazione.

A seguire applicavo Relief-Therapist, solo sull’area delle guance e naso, spesso arrossata. Si tratta di siero anti-età lenitivo e anti-rossore, per cute sensibile ed irritata. Gli ingredienti, emollienti, lenitivi ed idratanti, normalizzano lo stato di reattività della pelle.

Infine Pepti-Tech su rughe naso labbiali, guance e sotto il collo. Un siero ultra-concentrato che agisce contro la perdita d’idratazione della pelle, a base di 15 ingredienti anti-age, lenitivi, emollienti, antiossidanti e idratanti. Sia Pepti-Tech che Relief-Therapist, possono essere usati su viso, collo, contorno occhi, palpebre e décolleté.

Risultati: in un mese la pelle è diventata più luminosa, ma soprattutto ho visto le rughe naso labbiali diventare meno pronunciate e la ruga sulla guancia anche, ma non quanto le naso labbiali. Consiglio quindi la combo Thio-C e Pepti-Tech.

 

 

More from Vanessa Caputo
KILIAN: KISSING BURNS 6.4 CALORIES A MINUTE. WANNA WORKOUT?
Le note gourmand come non le avete mai sentite nella collezione My...
Read More

Rispondi