Studio Botanic: il nuovo brand naturale di hand care

Un nuovo brand Made In Germany; due soli prodotti, ma di ottima qualità, ingredienti naturali e un packaging minimal chic. Alla scoperta di Studio Botanic

Il mondo del beauty sta cambiando. Dopo decenni di monopolio dei soliti pochi e grandi gruppi, negli ultimi anni il consumatore ha finalmente la possibilità di scegliere. Si sta assistendo ad un Rinascimento nel settore grazie ad una maggiore consapevolezza, ma soprattutto al fatto che molti consumatori si sono trasformati in produttori per colmare la mancanza di prodotti più personalizzati che tengano conto delle varie esigenze specifiche, ma soprattutto dell’incremento di fenomeni allergici. Non ultimo l’esigenza di avere insieme alla qualità, e alla selezione di ingredienti il più possibile naturali, di un packaging che rifletta l’estetica contemporanea, e che sia quindi anche piacevole da mostrare sui canali social.

E’ un fiorire di nuovi brand indie, molti decisamente interessanti come Studio Botanic, un marchio tedesco che ha in catalogo per adesso solo due prodotti, una crema mani e una cold cream, una sorta di balsamo per mani e corpo, che ho avuto modo di provare. Iniziamo con il pack minimal che mi ha subito conquistato, perché in pochi sembrano ricordare il proverbio “L’abito fa il monaco”, che per un prodotto di bellezza dovrebbe essere rilevante, soprattutto ai tempi di instagram.

La Hand Cream ha la piacevole consistenza di una mousse e un profumo agrumato molto fresco che ricorda le prime giornate di inizio inverno. Una volta applicata l’odore si attenua in modo da non interferire con le attività giornaliere, lasciando la pelle idratata per ore. Tra gli ingredienti l’olio di avocado, che ha un effetto nutriente ed anti infiammatorio, l’olio d’oliva, glicerina, l’olio di mandarino, olio di menta piperita e cera vegana, che rafforza la funzione protettiva della pelle.

La Cold Cream di Studio Botanic ha una texture più ricca, perfetta per le pelli molto secche, e si può applicare sia sulle mani che sul corpo. Chiamata anche “cerat de galien” – dal dottore greco Galenos che l’ha inventata nel secondo secolo AC., la Cold Cream, o crema fredda, era originariamente composta da acqua, cera d’api, olio d’oliva ed estratto di rosa, e usata per lenire la pelle molto secca, soggetta ad arrossamento, e si dice che anche la principessa Sissi la usasse. All’interno della formula di Studio Botanic oltre a olio d’oliva, cera vegan e estratto di petali di rosa, la glicerina, burro di karitè, olio di avocado e menta piperita. Il mix tra la menta piperita e rosa da alla crema un profumo piacevole e delicato, anche questo intenso inizialmente, e poi si riduce nel tempo.

I prodotti di Studio Botanic sono privi di silicone, oli minerali, vasellina, paraffina e altri derivati petrolchimici. SLS, ftalati, PEG, DEA (dietanolamine), MEA, IPA, retinolo e TEA, profumi sintetici, coloranti, OGM, sali di alluminio, ingredienti animali. Sono certificati vegan e natrue label e sono in vendita su Amazon