Chanel The Cleansing Collection: una bella pelle parte dalla detersione

Una corretta detergenza. appena sveglie e alla sera prima di andare a letto, è il primo beauty step. Iil secondo è l’idratazione, fondamentali entrambi per conservare nel tempo una pelle sana che risplende di luce. Visto che il lifestyle moderno ci fa fare i conti con il pericoloso inquinamento atmosferico (e non solo in città,) con il suo bagaglio di polveri sottili & Co, una corretta e profonda detersione è diventata imprescindibile. Chanel, che come sempre è all’avanguardia, già nel 2018 lanciò una collezione di detergenti formulati con una micro-alga blu marina (Phormidium persicinum) dall’azione detox e antiossidante, che aiuta a proteggere le cellule cutanee dai micro-stress causati dall’ambiente ostile, e con l’estratto di salicornia marina, piccola pianta che cresce nelle saline, in grado di rendere più forte la pelle stimolando la sintesi d’idratazione naturale. Prodotti per la detersione pensati per chi vive in città, o comunque ambienti caratterizzati da un livello di inquinamento alto.

A distanza di due anni ai sette detergenti già presenti nella The Cleansing Collection si aggungono 3 nuovi prodotti.

LE GEL: Gel detergente anti inquinamento. Un gel che a contatto con la pelle umida si trasforma in una schiuma morbida e cremosa. Si applica sul viso umido e poi si risciacqua abbondantemente con acqua fredda. Si utilizza da solo o dopo l’olio detergente, per chi preferisce la double cleansing.

LE GOMMAGE: esfolia la pelle con delicatezza, grazie alle sfere di jojoba di due dimensioni diverse. Si può utilizzare una volta a settimana fino a tre, per le pelli meno sensibili. Si applica sulla pelle umida e si elimina con acqua tiepida, o si può applicare sulla pelle asciutta per un’esfoliazione più intensa.

LE MASQUE: è una maschera pensata per purificare e idratare la pelle. Contiene un estratto di maracuja dalle proprietà riparatrici, caolino e argilla bianca che hanno un’azione purificante. Si applica su pelle detersa e asciutta, con le dita o con l’aiuto di un pennello. La si può usare in diversi modi; uno strato sottile leviga la pelle e la prepara al make up. Applicando uno strato generoso e lasciandola in posa 10 minuti, due/tre volte la settimana purifica in profondità. Lasciandola in posa due minuti ogni mattino dona luminosità. 

Un consiglio spassionato: essere costanti nel rituale di pulizia quotidiano. Sempre. Regola che vale anche per le più giovani che, per ora, all’invecchiamento cutaneo non pensano di sicuro. Eviterebbero, in un futuro non troppo lontano, di ritrovarsi con il colorito spento, i pori dilatati e i primi segni del tempo. Tra i numerosi fattori responsabili dell’aging precoce, c’è in testa proprio l’inquinamento dell’aria.

Be first to comment

Rispondi