Cica o centella: l’ingrediente amico delle pelli sensibili e acneiche


Di cosa si tratta: il suo nome completo è centella asiatica, ma a volte si presenta come, gotu kola, jalbrahmi o anche solo cica in breve. La pianta è originaria dell’Asia e dell’Africa ed è utilizzata nella medicina tradizionale da sempre. In Asia è molto conosciuta perché le tigri sfregano la centella sulle loro ferite per aiutare la loro pelle a rigenerarsi

A cosa serve:  la centella o cica ha proprietà cicatrizzanti, stimola la sintesi di collagene che rende la pelle rimpolpata, lenisce i rossori e le infiammazioni e nello stesso tempo idrata delicatamente. È un antiossidante e studi hanno dimostrato che allevia i sintomi dell’eczema. 

Quali tipi di pelle traggono beneficio dalla cica? Le pelli incline all’acne o chi ha una barriera cutanea compromessa come le pelli sensibilizzate, ma anche quelle sensibili

Cosa dovresti sapere: ci sono quattro principali composti chimici nella centella che gli conferiscono proprietà lenitive, rimpolpanti e curative: acido madecassico, madecassoside, asiaticoside e acido asiatico. L’estratto di centella o l’acqua di foglie di centella contengono questi composti attivi.

Da notare: solo perché la centella viene utilizzata per ridurre irritazioni e rossore non significa che si è totalmente al sicuro da una brutta reazione. Dal momento che è una pianta, potreste essere allergici alla centella.

Dove trovarla: La cica o centella si trova in toner, sieri, creme e SPF, quindi è facile adattarla alla beauty routine. In particolare esiste una linea completa, che utilizza la cica come ingrediente principale, del brand di cosmesi coreana Dr. Jart dal nome Cicapair

Be first to comment

Rispondi