Vinoperfect di Caudalie: il beauty test fatto da cinque amici romani

Cinque amici romani che lavorano nel mondo dell’arte del design e della comunicazione hanno testato per quattro settimane i prodotti della linea Vinoperfect Caudalie e ci hanno detto che…

La pelle é il nostro biglietto da visita. Tutti sogniamo di averla perfetta, priva di imperfezioni. Una dieta sana ed equilibrata, ed un adeguato consumo d’acqua, aiuta molto, ma a volte il problema sono antiestetiche macchie dovute a più fattori, primo tra tutti l’esposizione al sole selvaggia, senza protezione. In previsione della nuova stagione estiva Beauty Scenario in collaborazione col brand francese Caudalie ha dato l’opportunità ad una serie di lettrici del sito di provare il alcuni trattamenti Vinoperfect: la linea creata per prevenire le macchie cutanee, ridurre irregolarità cromatiche (qualora fossero presenti), donare luminosità al viso e al contempo svolgere un’azione antiossidante, proteggendo la pelle dai raggi UV. Ad ogni lettrice, selezionata da Beauty Scenario, Caudalie ha dato non solo l’opportunità di testare la linea per quattro settimane ma anche di coinvolgere le proprie amiche o amici nel beauty test. Insieme hanno potuto provare alcuni prodotti della linea Vinoperfect: il Siero Illuminante Anti-Macchia, la Crema Notte Pelle Nuova e il Fluido Pelle Perfetta FPS20. Ecco quello che ci hanno raccontato a fine trattamento. Cinque amici romani: Andrea Spezzigu PR. Federica Nanni, 31 anni lavora nel marketing e comunicazione. Flaminia Albini, 25 anni, PR. Veronica Nobile Mino, 41 anni, arredatrice d’interni. Emanuela Nobile Mino, storica dell’arte e curatrice di mostre di arte contemporanea e di designEcco quello che ci hanno raccontato a fine trattamento, compreso come sono cambiate le loro abitudini d’acquisto, in materia bellezza, al tempo dei social network…

Conoscevate già i prodotti Caudalie?
Andrea Spezzigu: sì, di nome. Federica Nanni: si. Flaminia Albini:  ne avevo sentito parlare, ma non li avevo mai provati. Veronica Nobile Mino: si, alcune mie amiche li usano costantemente e me li hanno sempre consigliati. Emanuela Nobile Mino: sì, ho utilizzato in precedenza prodotti di altre linee Caudalie, in particolare i solari, gli struccanti e le creme corpo.

Il vostro incarnato, dopo aver utilizzato per il periodo di prova i prodotti Vinoperfect di Caudalie, è più uniforme?
Andrea Spezzigu: sì. Federica Nanni: si. Flaminia Albini: si. Veronica Nobile Mino: si. Emanuela Nobile Mino: si.

La vostra pelle dopo il trattamento con prodotti Vinoperfect  di Caudalie è più luminosa?
Andrea Spezzigu: sì. Federica Nanni: si.  Flaminia Albini: si. Veronica Nobile Mino: si. Emanuela Nobile Mino: si.

Le macchie o i segni di origine acneica dopo il periodo di prova dei prodotti Vinoperfect di Caudalie sono meno visibili?
Andrea Spezzigu:
 non so. Federica Nanni: si. Flaminia Albini: non so. Veronica Nobile Mino: si, molto. Emanuela Nobile Mino: si.

Comprereste o consigliereste questa gamma?
Andrea Spezzigu: sì. Federica Nanni: assolutamente Si. Flaminia Albini: si. Emanuela Nobile Mino: sì, in particolare comprerei il siero che ho trovato molto confortevole, da usare tutto l’anno, e comunque consiglierei l’intera gamma per testare l’efficacia del trattamento completo, siero, crema giorno e crema notte: a mio avviso l’azione combinata costituisce un intervento d’urto validissimo prima e dopo l’estate.

La vostra opinione sull’efficacia dei prodotti?
Federica Nanni: i prodotti sono molto efficaci, già dalle prime applicazioni l’incarnato appare più luminoso e uniforme. Ottimo il profumo di siero e delle creme, perfetta la consistenza. Flaminia Albini: mi sono trovata molto bene con questi prodotti, ho sinceramente riscontrato una maggiore luminosità nell’incarnato. Ho apprezzato sopratutto la crema notte che lascia la pelle morbidissima. Veronica Nobile Mino: funzionano! Emanuela Nobile Mino: dopo quattro settimane di trattamento ho notato un generale incremento di luminosità e omogeneità del mio incarnato. Le piccole macchie cutanee solari sulla fronte e sugli zigomi appaiono notevolmente attenuate, alcune praticamente “cancellate”. Posso in tutta franchezza affermare che la skincare routine Vinoperfect mantiene ciò che promette svolgendo egregiamente la propria funzione schiarente e uniformante. Ovviamente se eseguita con la dovuta costanza, mattina e sera, tutti i giorni, step by step. Non a caso si chiama routine!

Come è cambiato il suo modo di rapportarsi al mondo beauty con l’arrivo dei social network? Quanta influenza ha sulle sue scelte in tema beauty?
Andrea Spezzigu: direi che non mi ha particolarmente influenzato. Federica Nanni: con l’arrivo dei social network sicuramente faccio molte più ricerche prima di procedere all’acquisto di un prodotto. Seguo i canali che trattano argomenti beauty e mi tengo aggiornata tramite le pagine aziendali sulle novità dei prodotti.  Flaminia Albini: per me è cambiato molto, cerco di tenermi sempre molto aggiornata su quelli che sono gli ultimi prodotti, e in questo senso il social network è sicuramente il mezzo di comunicazione più immediato e veloce. Veronica Nobile Mino: si ha maggiore possibilità di essere aggiornati sulle uscite dei nuovi prodotti e leggere i pareri di chi li ha testati, senza dubbio incide sull’acquisto. Emanuela Nobile Mino: in passato sono stata facile preda dello scintillio del marketing e della pubblicità sofisticatamente studiata per lanciare sul mercato un nuovo prodotto o una nuova linea, lasciandomi abbagliare dalla promessa di strabilianti performance. Ora, prima di acquistare un prodotto di skincare o make up, consulto vari blog e mi diverto a leggere le opinioni delle consumatrici, a volte spietatissime. Ho così modo di confrontare diverse esperienze legate ad un prodotto specifico e di scegliere in modo più oculato e consapevole.

E’ più importante nella scelta di un prodotto beauty il commento di una amica sui social network, l’opinione di una blogger o di un magazine?
Andrea Spezzigu: il commento di un’amico. Federica Nanni: sicuramente quello di un’amica, un commento spontaneo e assolutamente naturale.  Flaminia Albini: per me forse l’opinione più rilevante è quella di un’amica, anche se quando possibile cerco sempre di comprare prodotti consigliati da medici o dermatologi. Veronica Nobile Mino: molto più efficace è l’opinione di un’amica, credo sia più sincera. Emanuela Nobile Mino: le proposte dei magazine sono utili sul piano dell’aggiornamento, ma spesso gli articoli si limitano a riportare in maniera acritica e diplomatica le esaltanti descrizioni dei prodotti fornite dalle case produttrici stesse. Quindi per scegliere un prodotto beauty preferisco affidarmi all’opinione di un blogger o al commento spassionato di un’amica che abbia precedentemente testato quel dato siero o quel nuovo fondotinta.

Preferite consultare i video tutorial o leggere le recensioni? Se sì avete un sito di riferimento?
Andrea Spezzigu: Beauty Scenario. Federica Nanni: preferisco leggere le recensioni rispetto ai tutorial, ma non ho un sito di riferimento, di solito comparo sempre più opinioni. Veronica Nobile Mino: non ho un sito di riferimento ma quando cerco un prodotto che in particolare mi incuriosisce navigo alla ricerca di pareri ed opinioni a riguardo. Emanuela Nobile Mino: consulto entrambi. I miei siti di riferimento sono, per il make up, quello di Lisa Eldridge e di Clio Make Up e per lo skincare Beautypedia di Paula’s Choice, le cui recensioni sono curate da un team di esperti che letteralmente “viviseziona” i prodotti per offrire al lettore un’opinione imparziale, rigorosa e documentata.

 

 

More from Vanessa Caputo
Beauty routine di coppia: Alessia Crea e David Parisi, Fashion Designers
Alla scoperta della beauty routine di Alessia Crea e David Parisi, marito e...
Read More

Rispondi