Boot Camp: In forma con i marines

Risultati sorprendenti, allenamenti all’aria aperta e tanta fatica, in un’unica parola Boot Camp: programma d’allenamento fitness ispirato  all’addestramento militare delle reclute

di Claudia Bellani

Con la primavera alle spalle, la voglia di rimettersi in forma torna a farsi sentire più forte. E perché non approfittare della bella stagione per mettere in atto tutti i buoni propositi di inizio anno? Fare sport all’aria aperta, si sa, ha notevoli benefici non solo sul corpo ma anche sulla mente.

Se infatti sei stufa di allenarti al chiuso, non ce la fai più dei corsi in palestra e la sola idea della lotta a chi fa la doccia per prima nello spogliatoio ti fa venire la nausea ecco cosa fa per te: il Boot camp. Cosa ti serve? Guanti, asciugamano, acqua e tanta disciplina. E si perché disciplina, dedizione e determinazione sono le 3 d obbligatorie per affrontare il Boot Camp, una training che dall’Australia ha fatto il giro del mondo ed ora sta spopolando anche da noi.

Si tratta di un allenamento all’aria aperta, che prende spunto dall’addestramento dei marines e promette sudore, fatica ed un corpo scolpito. Un esercito di uomini e donne stile soldato Jane che sotto la guida – e soprattutto le urla – di un trainer esperto si cimentano in un mix di esercizi a corpo libero ad alto impatto cardiovascolare. Corsa, flessioni, saltelli e scatti, push up e addominali. Ed ancora yoga, pilates e stretching per definire il corpo ed allenare anche la mente. E si, perché il Boot camp è un allenamento da veri duri con un unico obiettivo: lotta alla ciccia e calorie in eccesso. Senza mollare mai.

I risultati sono davvero sorprendenti e si vedono subito. Ed è per questo che sono sempre più numerosi i Bridal Boot Camp o i Post Pregnancy Boot Camp, campi militari ai quali le donne accorrono in massa per arrivare in forma al fatidico “si” oppure per rimettersi in fretta e furia il paio di jeans preferiti che per 9 mesi sono rimasti chiusi nell’armadio. A questi ultimi il merito della remise en forme di molte celebrities. La “missione” é compiuta” in 6 settimane, questa la promessa di Stacey Berman),la fitness guru che da oltre 15 anni allena le sue reclute a Central Park e che ha brevettato un vero e proprio sistema di allenamento del corpo e della mente, con tanto di piano alimentare ad hoc.

Lo “sbarco” ed il successo del Boot Camp anche da noi da noi si deve in particolar modo a Dorman Racines, personal trainer di successo, oltre che campione nazionale e sudamericano di atletica leggera, Racines ha creato il Bootcamp Beat It System, un metodo di allenamento appositamente studiato per il mercato italiano con tanto di app a supporto.

Per le fanatiche del fitness, che non si rilassano neppure in vacanza, o per quelle che semplicemente decidono di prendersi cura di se stesse e convertirsi finalmente allo sport, ci sono le Boot Camp vacations. Vere e proprie full immersion di sport e benessere per tutti i gusti. Dal bikini Boot Camp in Messico al trekking in Spagna, dal windsurf sul mar dei Caraibi allo woga ( mix di yoga e power walking ) in Arizona, il ritorno in forma è assicurato.

E per chi avesse fretta di provare subito e far parte del team, il prossimo 8 marzo – in occasione della giornata internazionale della Donna – Bootcamp Beat It System organizza Bootcamp Pink Day. Un coinvolgente allenamento stile marines nel parco piu vicino della tua città. Un concentrato di esercizi a corpo libero dove il proprio corpo o la compagna di allenamento diventano “attrezzi” per tornare in forma. Parola d’ordine: divertimento assicurato!

Be first to comment

Rispondi